Pubblicato il

Pd Ladispoli: ''Parole di Grando gravissime, rispetti le istituzioni e i cittadini''

Pd Ladispoli: ''Parole di Grando gravissime, rispetti le istituzioni e i cittadini''

LADISPOLI – “Sono gravissime e pericolose le parole pronunciate dal sindaco Alessandro Grando sulla volontà di sabotare la Festa della Repubblica”. Il Partito democratico di Ladispoli interviene così sulle parole del primo cittadino che ha espressamente detto di non voler partecipare alle celebrazioni in programma per il 2 giugno a Roma. (Agg. 28/05 ore 13.23) segue

“IL SINDACO NON PUO’ ATTACCARE LE ISTITUZIONI”. “Il sindaco non usi le istituzioni per fini politici. Il primo cittadino ha il dovere di rappresentare tutti i cittadini e non può usare la fascia tricolore e allo stesso tempo attaccare le istituzioni repubblicane che rappresenta. Il 2 giugno – proseguono i dem – è una data fondamentale nella nostra storia, è la Festa della Repubblica e non del Presidente Mattarella. Quella data del 1946 ha rappresentato la prima consultazione elettorale libera con suffragio universale, in cui le donne hanno potuto esprimere il proprio voto per la prima volta”.(Agg. 28/05 ore 14)

“SAREMO PRESENTI AL 2 GIUGNO”. “Parlare di “dittatura manovrata dai mercati e dall’Unione europea” è un’affermazione non solo del falsa e infondata ma anche pericolosa e irrispettosa delle istituzioni democratiche. Noi come Partito democratico il 2 giugno ci saremo, a fianco delle istituzioni e dei cittadini, e invitiamo tutte e tutti a particolare a questa importante celebrazione. Difendiamo la democrazia, le istituzioni repubblicane e il Capo dello Stato che ha esercitato un suo diritto previsto dalla Costituzione”. (Agg. 28/05 ore 14.30)

ULTIME NEWS