Pubblicato il

Ripulita la fontana monumentale di piazza Aldo Moro

Ripulita la fontana monumentale di piazza Aldo Moro

All’opera gli operai della Multiservizi Caerite  

di TONI MORETTI

CERVETERI – E’ avvenuto sotto gli occhi stupiti di tutti, nella centralissima Piazza Aldo Moro, sede dell’ultima beffa operata ai danni di questa città che nell’ultimo periodo sembrava stesse dando segni di smarrimento, di confusione mentale. Certo, era in fondo un grande divertimento, per quanto dai contenuti tragici, vedere avventori che giravano alla ricerca di macchinette dove poter infilare la monetina per pagare il parcheggio visti gli sfarzosi stalli blu. E le macchinette non c’erano. Certo non potevano sapere che tutto è stato fermato perché la gara d’appalto era stata sbagliata.  E poi, quella piazza che ospita una bella scalinata per l’accesso a quella autentica bellezza che  è Piazza S. Maria, dove ha sede il palazzo principesco della casata dei Ruspoli, scenografia naturale di tanti eventi, biglietto da visita di una fetta di storia della città. Bene, a ridosso di questa scala, ha sede una fontana monumentale, che rappresenta nella mitologia Etrusca la porta attraverso la quale si accede all’al di là, che non si ricordava più l’ultima volta che era stata oggetto di cura e di pulizia per cui lo spettacolo che si presentava era orribile. Le pareti di pietra infestate  dal muschio provocato dall’acqua che vi scorreva. Tutt’intorno erbacce incolte che proliferavano e che nessuno, sembrava avesse la competenza di intervenire. Eppure è in pectore il primo scatto possibile per le comitive che arrivano coi bus turistici, visto che in quella piazza e proprio da quel lato si fermano. La fontana sporca, inguardabile e i bagni pubblici rimasti chiusi per lungo tempo. Questo era il messaggio di benvenuto che si dava a chi veniva a visitarci. Sta di fatto, e queste cose non avvengono mai per caso, e quindi per un cambio di passo avvenuto in forma quasi naturale nella municipalizzata Multiservizi forse per l’incontro positivo delle mentalità dei due dirigenti di indirizzo, Ricci, il presidente e Manelli, il direttore generale, gli uomini della stessa hanno ripulito la fontana rendendola uno splendore, hanno incorniciato le siepi circostanti di fiori e ora è un piacere vederla, ammirarla, farsi un selfie con questa meraviglia alle spalle. Potato anche e messo quindi in sicurezza uno stupendo pino che sta al fianco della fontana stessa. Una piccolissima cosa che rende più orgogliosi. 

ULTIME NEWS