Pubblicato il

La Polizia di frontiera saluta Vito Tramontano

CIVITAVECCHIA – Dal primo giugno il Sovrintendente Capo Coordinatore Vito Tramontano va in pensione. L’Ufficio di Polizia di Frontiera dello Scalo Marittimo di Civitavecchia, diretto dalla dottoressa Lorenza Ripamonti, perde così, nel giro di pochi mesi, un altro appartenente al suo nucleo storico.

“In Polizia dal 1976 Vito Tramontano ha prestato servizio prima a Bologna, dove è stato tra i soccorritori delle vittime della strage e poi a Napoli fino ad arrivare, nel 1981, a Civitavecchia dove è stato assegnato alla Squadra di Polizia Giudiziaria – ha ricordato Ripamonti – il suo impegno e la sua dedizione al lavoro in tutte le operazioni più delicate,  tra cui quella contro la ‘ndrangheta che ha portato  ad  un   maxi-sequestro di 250 kg di tritolo e materiale plastico, gli sono valsi ben due encomi e 11 lodi. Dal 2006 ha affiancato, come membro della Segreteria dell’Ufficio, i vari Dirigenti che si sono succeduti, dimostrando sempre capacità organizzative ed un’alta professionalità lavorando con impegno ed entusiasmo  fino all’ultimo giorno di servizio. A lui va il riconoscimento, la stima, l’affetto ed insieme i migliori auguri per il traguardo raggiunto da parte di  tutto l’Ufficio di Polizia di Frontiera”.

ULTIME NEWS