Pubblicato il

Turisti a passeggio tra l'immondizia

Turisti a passeggio tra l'immondizia

Duri i vertici locali di Confcommercio e Cna 

CIVITAVECCHIA – «Non c’è pulizia, non c’è decoro: serve rispetto per i turisti e anche per noi civitavecchiesi». Duro il presidente della Cna Civitavecchia Alessio Gismondi che interviene dopo le polemiche dei giorni scorsi con i ritardi nel ritiro dei rifiuti che hanno colpito anche il centro, andando a peggiorare ulteriormente l’accoglienza ai turisti che hanno dovuto assistere allo spettacolo di carta, cartone, plastica e secchi della spazzatura strabordanti dai cassonetti. Una situazione che non va giù alle associazioni di categoria. «Per noi commercianti l’immagine è importante – ha commentato Graziano Luciani presidente Confcommercio Civitavecchia – il decoro urbano è importante e se non c’è è un punto a sfavore dell’intera categoria». Non si tratta solo di rifiuti ma anche della scarsa pulizia e dell’incuria che va a peggiorare l’impressione che Civitavecchia dà ai turisti. «Ci vuole rispetto – ha continuato Gismondi – perché noi forniamo un’accoglienza. Non è possibile che un crocierista uscendo dal porto si ritrovi catapultato tra immondizia e degrado. Non c’è pulizia e voglio ricordare – ha sottolineato – che è un servizio che noi stiamo pagando. A Civitavecchia si paga una Tari altissima ma non ci sono risultati, per non parlare poi del resto: non ci sono programmi o occasioni professionali. Abbiamo chiesto ripetutamente maggiore accortezza su verde e decoro, ma è una storia che si ripete da anni ormai». Intanto prosegue il lavoro della Rete d’imprese con vari progetti per la valorizzazione con arredo urbano del centro storico. Dello stesso avviso Luciani che conferma le parole di Gismondi e aggiunge: «Il decoro urbano ad oggi non c’è. Chiediamo – ha concluso – che l’amministrazione si appresti ad intervenire». Anche la Confcommercio ha una serie di idee e proposte per l’ottimizzazione la gestione dei crocieristi, che cercherà di attuare nei prossimi mesi, per cercare di sfruttare meglio una risorsa che potrebbe risultare vitale per Civitavecchia. L’appello, però, è corale: serve un impegno maggiore sul fronte decoro urbano.

ULTIME NEWS