Pubblicato il

''Finalmente una campagna di prevenzione al fenomeno del randagismo''

''Finalmente una campagna di prevenzione al fenomeno del randagismo''

L'associazione Dammi la Zampa esulta per l'attivazione dello Sportello degli Animali

LADISPOLI – L’amministrazione attiva lo Sportello degli Animali per prevenire il randagismo e andare a colmare un vuoto lasciato, temporaneamente dalla Asl (quello delle sterilizzazioni dei gatti presenti nelle colonie feline) e le associazioni animaliste del territorio esultano: “Oggi – scrive Dammi una zampa – festeggiamo un’importante vittoria, che rincorriamo da anni e che ora è stata possibile grazie a due fattori fondamentali”. Innanzitutto la decisione dell’associazione di trasformare i rimborsi spesa “che per la prima volta il Comune ci ha offerto – scrivono – in progetti di prevenzione e lotta al randagismo felino. Infatti e sottolineiamo le parole per la prima volta il Comune di Ladispoli voleva offrirci dei rimborsi spese per le tantissime attività di volontariato in soccorso degli animali che prestiamo sul territorio. Tali rimborsi non coprirebbero minimamente le spese che la nostra associazione sostiene ogni anno per aiutare gli animali del territorio in difficoltà, tuttavia si tratta di una somma importante che ci permette per la prima volta di far partire delle campagne di prevenzione in cui crediamo fermamente. Non vi neghiamo che avere dei rimborsi per le tante spese che i volontari affrontano non è di per se una cosa sbagliata, soprattutto perché i volontari pagano la stragrande maggioranza delle volte di tasca propria per aiutare gli animali! Le donazioni sono importanti, ma la verità è che molto spesso i volontari ci rimettono gran parte del loro stipendio o dei propri risparmi per aiutare gli animali in difficoltà! Ma siamo convinti che essere volontari per come lo intendiamo noi, voglia dire proprio questo! Nessuno ci obbliga ad aiutare gli animali, se lo facciamo è perché lo vogliamo e perché ci crediamo. Per questo non servono rimborsi, piuttosto serve che un’amministrazione comunale finanzi e creda nei progetti che presentiamo in tutela degli animali”. (agg, 05/06 ore 9.52) segue

“SAREBBE TUTTO PIU’ SEMPLICE SE ANCHE A LADISPOLI CI FOSSE UN PRESIDIO  ASL VETERINARIO”. Dammi una zampa elogia anche la capacità di ascolto del sindaco Grando e del delegato alla tutela degli animali Morelli: “Per anni abbiamo cercato di far capire alle amministrazioni Comunali quanto il fenomeno del randagismo felino venisse sottovalutato. Sia il censimento che la sterilizzazione dovrebbero essere garantiti dal servizio veterinario asl, ma sappiamo tutti che purtroppo Ladispoli – scrivono ancora – non ha un presidio asl veterinario locale, altresì bisogna rivolgersi a quello di Bracciano che copre tantissimi Comuni ed è spesso in affanno e difficoltà. Per anni la nostra associazione ha provveduto a catturare i gatti randagi e a portarli fino a Bracciano la mattina per poi riprenderli sterilizzati nel pomeriggio, ma è un sacrificio di tempo ed economico enorme! Sarebbe tutto molto più semplice se anche Ladispoli, così come Cerveteri, avessero un presidio asl veterinario territoriale, come del resto sancisce la legge, permettendoci anche di avere altri importanti servizi asl veterinari qui sul territorio. Con i Comuni stiamo lavorando anche a questo e se ben ricordate abbiamo fatto una grande campagna di raccolta firme proprio per spronare le istituzioni a far fronte a questo diritto di noi cittadini”. (agg. 05/06 ore 10.30)

“CON LO SPORTELLO DEGLI ANIMALI SARANNO INTENSIFICATE LE STERILIZZAZIONI DEI GATTI RANDAGI”. Ora, in attesa del presidio veterinario Asl di Ladispoli-Cerveteri grazie alla campagna di prevenzione messa a punto dall’amminsitrazione comunale e che vedrà coinvolti, a partire da venerdì gli studi veterinari del territorio “potremo intensificare le sterilizzazioni portando i gatti randagi a far sterilizzare da tutti i veterinari privati di Ladispoli, che ringraziamo per essere sempre disponibili e professionali nel collaborare con noi. Per i cittadini di Ladispoli che vorranno avvalersi di questa campagna di prevenzione per censire e sterilizzare i gatti di colonia forniremo presto tutte le informazioni necessarie sulla procedura da impiegare. Noi come sempre ce la mettiamo e metteremo tutta, con impegno e amore, in osservanza delle leggi e sempre nella trasparenza ed onestà più totale”. (agg. 05/06 ore 11)

ULTIME NEWS