Pubblicato il

Bus turistici, Craciun (FdI): ''Civitavecchia ostaggio di un traffico pericoloso''

Il membro del direttivo del circolo territoriale “Almirante” punta il dito contro l’amministrazione per non aver adottato “alcuni provvedimento a tutela dei cittadini”

Il membro del direttivo del circolo territoriale “Almirante” punta il dito contro l’amministrazione per non aver adottato “alcuni provvedimento a tutela dei cittadini”

CIVITAVECCHIA – “Civitavecchia continua ogni giorno ad essere ostaggio di un traffico allucinante e pericoloso, senza che l’amministrazione comunale sia in grado di adottare alcun provvedimento a tutela dei propri cittadini”. Parola di Luminita Craciun, componente del direttivo del circolo territoriale di Civitavecchia “Giorgio Almirante” di Fratelli d’Italia che torna ad intervenire sulla questione bus turistici, dopo gli allarmi lanciati a più riprese anche dal Comitato pendolari per una situazione caotica e al limite del tollerabile. “Mi trovo nuovamente a dover intervenire sul problema viabilità – dichiara Craciun – visto e considerato che solo dopo una denuncia pubblica per qualche ora la polizia locale interviene e, ad oggi, nessun rappresentante dell’amministrazione comunale si è degnato di intervenire per rispondere ai nostri quesiti”. (agg. 05/06 ore 15.24) Segue

LA SITUAZIONE A LARGO DELLA PACE. Craciun parla della situazione a Largo della Pace definendola quotidianamente “molto caotica, con bus turistici lunghi 12 metri parcheggiati in ogni luogo che – sottolinea l’esponente FdI – attraversano la città e vanno a scaricare i turisti in via Sofia De Filippi Mariani passando per strade molto strette compreso il ponticello dell’Arena Pincio, oltre che, come documentato nel nostro precedente intervento, anche in viale Garibaldi, non distante dalle giostre”.(Agg. 05/06 ore 16) 

“OLTRE AL DANNO LA BEFFA”. Un’attività che, secondo Craciun, rientrerebbe nell’ambito di competenza del trasporto pubblico locale e che “produce certamente un danno economico alla nuova Csp, la società pubblica del Comune, di proprietà di tutti i Civitavecchiesi, un danno ingente, calcolabile probabilmente in decine di migliaia di euro al mese (ogni bus turistico viaggia con 50 croceristi che avrebbero acquistato due biglietti, uno di andata ed uno di ritorno, per quattro euro a passeggero, dunque circa 200,00 euro a bus per ogni “corsa” ed ogni giorno transitano decine di questi bus turistici che fanno la spola tra il porto e la stazione ferroviaria); oltre al danno la beffa – incalza Craciun – perché quei bus da turismo che invadono il centro città ogni giorno creano dei veri e propri ingorghi, visto che, poi per tornare a Largo della Pace, ripercorrono strade molto strette come via S Fermina e via Crispi. Stesso discorso vale per gli ncc che invadono via Isonzo e via Aurelia nord e porta Tarquinia e anche per loro controlli pochi. Altra criticità per la viabilità – continua – è creata dai mezzi che scaricano le merci che si fermano in ogni dove con i problemi maggiori in viale Matteotti, viale Baccelli, corso Marconi e via Antonio da Sangallo solo per citarne alcune. Quindi mi fa sorridere la proposta del comandante Cucumile, che chiede le armi per i suoi uomini quando – conclude dura Craciun – non gli sa far usare neanche la penna per elevare verbali contro chi invade quotidianamente il centro città”. (agg. 05/06 ore 16.30)

ULTIME NEWS