Pubblicato il

La Lega della Pavin pronta a scendere in piazza

La Lega della Pavin pronta a scendere in piazza

A sostegno di un’opposizione «variegata ma preparata e puntuale»   

CERVETERI – Gli attivisti della  Lega di Cerveteri esprimono attraverso il suo portavoce Vilma Pavin, solidarietà ai consiglieri di opposizione del comune di Cerveteri per quanto accaduto nell’ultimo consiglio comunale del 31 maggio scorso. 
«Da tempo – attacca Pavin – sosteniamo come gruppo e come partito che questa amministrazione, guidata dal sindaco Pascucci, attento alla sua sola persona e quindi di riflesso circondato da uomini e donne che vivono della sua immagine  o meglio detti  ‘‘alzatori di mano’’ utilizzano un sistema di gestione comunale personalistico, superficiale e senza una vera programmazione lungimirante che Cerveteri merita e chiede a gran voce. Questa volta i vari alzatori di mano sono stati addestrati alla provocazione e quindi fare in modo che non si aprisse in aula la discussione di interrogazioni e di mozioni importantissime proprio per la vita stessa della nostra comunità. Un sindaco e vice sindaco come ‘‘il gatto e la volpe’’ della favola di Pinocchio. ‘‘Il gatto e la volpe’’ che quando si rendono conto di essere messi all’angolo da questa opposizione  preparata, variegata, ma estremamente preparata e che continuamente li mette in difficoltà fornendo atti a sostegno delle denunce verbali e scritte che fanno? ‘‘Ammaestrano’’ le loro ‘‘scimmiette’’ alla provocazione evitando cosi il confronto politico democratico in aula, con il rischio che anche la cittadinanza ascolti le legittime domande dei consiglieri di opposizione, che ricordiamo a tutti, fanno esclusivamente quello per cui sono stati eletti, tutelare gli interessi dei cittadini, ecco se il duo ‘‘gatto/volpe’’ permettesse un dibattito serio con risposte da parte loro serie e veritiere, ne uscirebbe penosamente disfatto.
Il gruppo Lega leggendo attentamente quanto scritto e dichiarato dai consiglieri Orsomando e De Angelis, e avendo ascoltato direttamente in aula i vari interventi, soprattutto nei passaggi legati ad atti poco chiari prodotti da vari assessorati che non solo si può supporre rasentino l’illegalità ma che sono anche poco convenienti per la nostra comunità, chiediamo e siamo prontissimi a scendere in piazza, oltre a supportare ogni azione legale di questa opposizione, che gli assessori o i consiglieri responsabili di questi atti si dimettano e prendano esempio da chi per molto ma molto meno si è dimesso dall’incarico di assessore nel comune di Ladispoli. Come si dice qui a Cerveteri è un mondo a parte. La realtà a Cerveteri è artefatta…»

 

ULTIME NEWS