Pubblicato il

Qualità delle acque marine, bagni vietati nel tratto centrale

Qualità delle acque marine, bagni vietati nel tratto centrale

I dati pubblicati da Arpa mostrano qualità eccellente per il mare in zona Torretta da una parte e zona Palo dall'altra. Resta non balneabile invece il tratto compreso tra i Fossi Vaccina e Sanguinara

LADISPOLI – L’estate è ormai arrivata, vacanzieri e non affollano già le spiagge del litorale e puntuali arrivano i risultati dell’Arpa che certificano la balneabilità o no delle acque del litorale. Ancora una volta, a Ladispoli, su tutto il tratto centrale che va dal fosso Vaccina al Sanguinara, secondo i risultati pubblicati sul sito dell’Arpa, sventolerà ancora la bandiera rossa: acque non balneabili. (agg. 09/06 ore 11.21) segue

ARPA, OLTRE UN CHILOMETRO INTERDETTO ALLA BALNEAZIONE. Attenendoci ai parametri dell’ordinanza dell’Arpa Lazio, ciò significa che non risulta idoneo alla balneazione oltre un chilometro della costa di Ladispoli. Mare eccellente invece in zona Torretta e zona Palo, subito dopo, cioè, proprio i fossi “incriminati”. La situazione, però, sembra peggiore a Cerveteri, dove in diversi tratti il bagno non si potrà fare e sempre nelle zone a ridosso dei fiumi. Inevitabili gli interrogativi a ridosso della stagione estiva: com’è lo stato di salute dei fossi di Cerveteri? (agg. 09/06 ore 12)

DEPURATORI DI CERVETERI SPESSO IN TILT. Restano forti dubbi soprattutto alla luce delle recenti indagini della Capitaneria di porto che continua a scoperchiare un sistema fallato nelle reti fognarie della città. Reti abusive, liquami che finiscono nei canali ed inevitabilmente in mare. Altra domanda: com’è lo stato di salute dei depuratori di Cerveteri? Anche quest’anno gli impianti sono andati spesso in tilt. Per questa situazione di degrado ambientale il comune di Ladispoli in più di un’occasione ha puntato l’indice contro i cugini cerveterani. (agg. 09/06 ore 12.30)

ULTIME NEWS