Pubblicato il

Terme, anche Sarnella rilancia il vecchio progetto

Terme, anche Sarnella rilancia il vecchio progetto

Il presidente di Confimprese Turismo Italia ricorda il lavoro svolto da Acanthus per sviluppare l’intero comparto cittadino. Cozzolino: "Favorevoli alle indagini  del gruppo Sensi: l’acquisto del Casale dei Bagni indica una volontà di investire sul territorio" 

CIVITAVECCHIA – Riprende le dichiarazioni dell’ex sindaco Pietro Tidei il presidente di Confimprese Turismo Italia Giuseppe Sarnella, il cui nome è stato legato, negli anni passati, proprio al progetto di rilancio termale della città, portato avanti dalla società Acanthus. E ribadisce come «esiste un progetto e vale la pena tirarlo fuori dai cassetti». In questi decenni al settore non è riuscito quello sviluppo che Civitavecchia attende da anni. Ed oggi la situazione non sembra sbloccarsi, nonostante l’interesse manifestato da più parti ma mai concretizzato. L’ultimo quello dell’imprenditore viterbese Fausto Sensi. (SEGUE)

IL COMMENTO DI SARNELLA – «Siamo contenti che, avendo acquistato un piccolo edificio – ha ricordato Sarnella – Sensi possa far parte di un progetto che già esiste, fermo da dieci anni; forse non a conoscenza di come stiano veramente le cose. Ci si chiede come mai Comune e Regione non lo abbiano ancora rispolverato». Il presidente di Confimprese Turismo, che qualche settimana fa aveva fatto tappa a Civitavecchia guidando una delegazione di imprenditori indiani, interessati ad investire sul territorio e convinti delle sue potenzialità, ricorda poi come siano già state eseguite delle perforazioni e si dice stupito di come il Pincio, nell’asta di Casale dei Bagni «non abbia esercitato il diritto di prelazione, con l’edificio – ha ricordato – che si trova attaccato al sito archeologico. Avrebbe potuto ospitare uffici o un museo: e invece nulla. Si è persa un’importante occasione». (Agg. 09/06 ore 11.26)

L’INTERVENTO DEL SINDACO COZZOLINO – È proprio il Pincio invece, per voce del sindaco Antonio Cozzolino, ha criticato l’intervento del suo predecessore Pietro Tidei, parlando di illazioni. «Le nostre intenzioni sono chiare – ha quindi spiegato – le Terme Taurine, così come concordato con la Soprintendenza, saranno affidate tramite regolare bando pubblico al quale tutti i soggetti con i requisiti potranno partecipare. Sulle Terme la nostra linea politica è un’integrazione fra il complesso termale ed il parco archeologico e chiunque vorrà attuare quanto insito nelle nostre linee di indirizzo politico, sarà il benvenuto». E chiarisce la posizione del Pincio anche in merito all’interesse manifestato e ribadito nei giorni scorsi dal patron delle Terme dei Papi di Viterbo, Fausto Sensi. «Siamo favorevoli allo svolgimento delle indagini da parte del gruppo Sensi – ha sottolineato il primo cittadino – ma, come specificato in Regione, a patto di non danneggiare le attuali fonti termali ed il fatto che abbiano acquisito all’asta il Casale dei Bagni può essere letto come una volontà di investire sul territorio che non può che vederci favorevoli, purchè come già detto che si rispettino le nostre linee programmatiche».

Cozzolino si sofferma quindi sulle parole di Tidei. «Le sue illazioni come al solito lasciano il tempo che trovano. INonostante sia impegnato nella sua campagna elettorale trova il tempo di lanciare le solite fantasiose accuse prive di alcun riscontro – ha aggiunto – secondo le quali sarebbe nostra intenzione favorire parenti di attuali esponenti del Movimento 5 Stelle. In questi anni la città ha preso atto che nè io in quanto Sindaco, nè alcun assessore nè alcun consigliere si sono improvvisamente arricchiti, non hanno guadagnato poltrone in partecipate nè hanno visto le proprie ditte individuali fare miracolosi salti in avanti dal punto di vista reddituale. L’ex sindaco, essendo stato sfiduciato dall’incarico dalla sua stessa maggioranza ed essendosi dimessosi dal ruolo di consigliere comunale di opposizione, dovrebbe semplicemente lasciar perdere Civitavecchia e trovarsi altri passatempi invece di infangare con infondate e pesanti illazioni la rispettabilità dei componenti di questa maggioranza». (Agg. 09/06 ore 16.32)

ULTIME NEWS