Pubblicato il

Cimitero, tra degrado ed incertezze

Cimitero, tra degrado ed incertezze

CIVITAVECCHIA – Erba alta tale da rendere difficile raggiungere le tombe dei propri cari. Marciapiedi sconnessi con rischi cadute ad ogni angolo. Muri pericolanti. Transenne che fanno bella mostra di sè da mesi. Il rivestimento di un muro caduto da tempo, lasciato a terra e recintato come a supporre un intervento che però non è mai arrivato. E poi buche, pavimentazione che rischia di cedere, ostacoli che mettono a rischio l’incolumità di chi si reca a portare un saluto ai propri cari. È questa la situazione del cimitero nuovo di via Braccianese Claudia, descritta da chi lo frequenta quasi quotidianamente. (SEGUE)

Cittadini che lamentano una scarsa attenzione per quello che invece dovrebbe essere un luogo con un decoro maggiore. E invece l’incuria ed il degrado evidenziano uno stato di abbandono annoso. E non si tratta solo di straordinaria manutenzione. (Agg. 09/06 ore 21.41)

IL PROBLEMA LOCULI – A questo si aggiunge poi la questione legata all’esaurimento dei loculi. Un problema che si riaffaccia periodicamente a palazzo del Pincio, ma al momento non si vedono iniziative all’orizzonte. Eppure nel piano triennale delle opere era prevista la costruzione di 600 nuovi loculi, in due diverse tranche. I primi 300 sarebbero dovuti essere già a disposizione, con l’altra metà in fase ormai di realizzazione. E invece niente, non c’è traccia di alcun intervento del genere. Procede invece l’attività dell’impianto di cremazione realizzato proprio a via Braccianese Claudia, che nel suo primo mese avrebbe accolto un centinaio di salme. (Agg. 09/06 ore 21.58)

ULTIME NEWS