Pubblicato il

'Caso Fioravanti', parla il legale: «Non è stato rinviato a giudizio»

'Caso Fioravanti', parla il legale: «Non è stato rinviato a giudizio»

L'avvocato Veronica Raimo precisa la posizione del consigliere comunale di maggioranza dopo gli articoli di stampa e la presa di posizione di diversi gruppi politici locali che ne hanno chiesto le dimissioni e allo stesso tempo si sono rivolti al primo cittadino per chiedere che il Comune si costituisca parte civile

LADISPOLI – «Il geometra Fioravanti non è stato rinviato a giudizio, il ché presupporrebbe lo svolgimento di un’udienza preliminare che non si è mai tenuta». A mettere le cose in chiaro, dopo anche gli interventi di vari gruppi politici che hanno chiesto le dimissioni del consigliere di maggioranza, è il legale di Fioravanti, l’avvocato Veronica Raimo. (agg. 11/06 ore 15.13) segue

“NESSUNA AMMISSIONE DI COLPEVOLEZZA”. «La richiesta di sospensione del procedimento con messa alla prova dell’imputato – spiega inoltre il legale – non costituisce un’ammissione di colpevolezza del medesimo, bensì una delle modalità di definizione del processo, da non confondere con i servizi sociali “post sentenza”».  (Agg. 11/06 ore 15.40)

“COMUNE NON E’ PARTE LESA”. Per quanto riguarda poi il Comune, per il legale «non può considerarsi, né direttamente né indirettamente, parte lesa» in quanto «le contestazioni mosse al geometra Fioravanti riguardano unicamente la sua attività di libero professionista». (Agg. 11/06 ore 16)

ULTIME NEWS