Pubblicato il

La denuncia: canali puliti senza criterio

FIUMICINO – “Non è possibile accettare il fatto che siano puliti solo alcuni canali e al- tri no. Questo modo di fare è inaccettabile, lo denunciamo da tempo, e ci convince ancora di più della necessità di uscire dal Consorzio di bonifica”. A parlare è Mario Russo D’Auria, leader di Gil (Gruppo indipendente libero per Fiumicino) e delegato del sindaco Mon- tino per le questioni idrauliche. (Agg. 14/06 ore 11.06) segue

LA RABBIA. “Ho fatto un giro d’ispezione per i canali dell’Isola Sacra – racconta – e con mia grande sorpresa ho visto pulito e rasato solo il cana- le che collega la mia abitazione e quella di un politico di Fiumicino. Mi è montata una rabbia indicibile – racconta – perché non è ammissi- bile un comportamento di questo tipo. Io non voglio favoritismi, non ne voglio per la classe politica, è un modo di fare che mina alla radice il rapporto di fiducia con i cittadini. Mi auguro che sia solamente un caso fortu- ito, ma non va bene comunque. I servizi van- no resi a tutti nello stesso modo, con le stesse tempistiche”. (Agg. 14/06 ore 11.30)

“SI PUBBLICHI LA PROGRAMMAZIONE DEGLI INTERVENTI”. “A tale proposito ribadisco che dovrebbe essere pubblica la programmazione degli in- terventi, così da ottenere due scopi: il primo è quello di evitare favoritismi, il secondo è per- mettere ai cittadini di organizzarsi. I mezzi ci sono: c’è internet, ci sono i manifesti, ci sono i giornali come Il Faro on line molto letti sul ter- ritorio. Tutto sarebbe più semplice – conclude Russo D’Auria – ma è un suggerimento che il Consorzio non ha mai voluto prendere in con- siderazione”. (Agg. 14/06 ore 12)

ULTIME NEWS