Pubblicato il

Street food: semaforo rosso da parte del consigliere Mecozzi

Street food: semaforo rosso da parte del consigliere Mecozzi

CIVITAVECCHIA – Semaforo rosso, da parte del consigliere di opposizione Mirko Mecozzi all’amministrazione comunale per la tre giorni di Street Food, con le critiche rivolte alla scelta della location. (agg. 18/06 ore 10.40) segue

“CITTADINI PRIVATI DI CENTINAIA DI PARCHEGGI”. “Ci sono voluti oltre quattro anni di accorati appelli della cittadinanza, affinché piazza della Vita – ha spiegato – venisse liberata dal peso di inutili manifestazioni che l’hanno pesantemente ferita con il disinteresse di chi dovrebbe invece controllare che il patrimonio comunale non venisse deturpato e basterebbe che Sindaco ed Assessore andassero a farsi un giretto per riscontrare i danni presenti, soprattutto le griglie divelte, che sono diventate trappole pericolosissime per i bambini che la Marina la frequentano e forse qualche transenna sarebbe il caso di andarla a mettere in attesa che qualcuno intervenga. Però il nuovo sito individuato per lo Street food, la trincea ferroviaria, a fronte di meno di una decina di bancarelle alimentari, pochine per la verità, ha di fatto privato i civitavecchiesi di alcune centinaia di posti auto nel centro storico creando non pochi disagi”. (agg. 18/06 ore 11)

“DIMOSTRATA DISORGANIZZAZIONE E SUPERFICIALITA'”. “La cosa avrebbe avuto senso compiuto e giustificata, se le bancarelle fossero state in numero tale da occupare tutta la trincea, ma le poche collocate, avrebbero potuto essere ubicate altrove come piazza Fratti, al Ghetto, con il risultato di evitare tanti disagi a chi dei parcheggi della trincea ne fa un uso quotidiano. Qui non si tratta di polemizzare a prescindere, si tratta solo di buon senso e qualora ce ne fosse stato bisogno – ha aggiunto – questa è l’ennesima dimostrazione di quanta approssimazione si fa uso nell’organizzare eventi nella città. Un’altra occasione persa che dimostra disorganizzazione e superficialità a danno dei cittadini e dei nostri commercianti. In ultimo, organizzare eventi in concomitanza di grandi manifestazioni storiche organizzate nei Comuni limitrofi è anche segno di incompetenza, per cui anche questa volta semaforo rosso”. (agg. 18/06 ore 11.30)

ULTIME NEWS