Pubblicato il

Aggredisce la moglie e tenta di scappare con la figlia: la Polizia di Stato lo arresta

MODENA  – Nella mattinata di ieri, personale della Squadra Mobile ha tratto in arresto un cittadino italiano di anni 58, responsabile dei reati di maltrattamenti in famiglia, minaccia grave e lesioni personali commessi ai danni della moglie di nazionalità marocchina. Il 58enne, già ammonito dal Questore di Palermo nel febbraio del 2017 a causa di ripetuti episodi di violenza domestica nei confronti della moglie, nel marzo scorso era stato deferito all’A.G. da personale della Squadra Volante intervenuto presso la sua abitazione mentre era in corso un’accesa lite con la moglie. In quella occasione, l’uomo non aveva desistito nel suo atteggiamento violento, minacciandola di morte di fronte agli operatori e opponendo loro resistenza.

 

SITUAZIONE DEGENERATA NELLE ULTIME SETTIMANE

La situazione è degenerata negli ultimi quindici giorni, quando la donna ha comunicato definitivamente al marito la volontà di separarsi.In particolare, ieri mattina i due coniugi si erano dati appuntamento nei pressi della locale Questura, per affidare la figlia di 3 anni al padre. La donna, infatti, vive al momento in località riservata, lontana dal marito. Anche in questa occasione l’uomo si è rivolto alla moglie con fare particolarmente aggressivo, minacciandola di avere con sé dell’acido e di non farle più rivedere la figlia. Dopo aver colpito con uno schiaffo la donna, l’ha fatta rovinare a terra mentre la stessa cercava di fermare l’auto in partenza.   (Agg. 19/6 ore 21,11)

BLOCCATO TEMPESTIVAMENTE DAGLI AGENTI

Gli agenti intervenuti tempestivamente, dopo aver estratto le chiavi dal cruscotto per sventare qualsiasi possibilità di fuga, hanno bloccato il 58enne e riconsegnato alla madre la bambina. La successiva perquisizione dell’autoveicolo ha permesso di recuperare all’interno del bagagliaio una bottiglia di acido muriatico, che è stata sottoposta a sequestro. L’uomo è stato trattenuto presso le celle di sicurezza, come disposto dal Magistrato di turno, in attesa del processo con rito direttissimo.   (Agg. 19/6 ore 21,20)

ULTIME NEWS