Pubblicato il

Blitz della Capitaneria di Porto e dell’Agenzia delle Dogane allo stabilimento Assonautica

Blitz della Capitaneria di Porto e dell’Agenzia delle Dogane allo stabilimento Assonautica

Per la verifica della documentazione relativa ai permessi rilasciati dal Comune di Cerveteri. Si controlla se i tre manufatti realizzati siano in regola con la concessione  

di TONI MORETTI

CERVETERI – L’avevamo detto, e forse abbiamo avuto ragione, che una CILA non sarebbe bastata a far si che il comune rilasciasse un’autorizzazione a smontare e a rimontare, i manufatti, sia pure mobili, sia pure in legno, operazione fatta dall’Associazione Nautica presso il suo stabilimento balneare in quanto, ed è la terza volta che lo ripetiamo, è vero che c’è un PUA adottato ma non approvato, e in questa situazione, il Comune non può approvare progetti e concedere autorizzazioni e permessi per poter eseguire delle opere nelle aree demaniali delle quali è comunque responsabile. (agg. 19/06 ore 10.15) segue

Nel mirino in particolare tre manufatti. Ma i manufatti, sia pure in legno, sia pure di tipo amovibile, sono stati realizzati ed ecco, che come previsto, agenti della Guardia Costiera in una operazione congiunta con agenti dell’Agenzia delle Dogane operano una sorte di blitz alla fine della scorsa settimana per operare dei controlli su una concessione esistente, quella appunto dell’Assonautica, per controllare se tre manufatti realizzati nell’area di concessione siano in regola con i vincoli paesaggistici  e verificare se la concessione dei permessi comunali  che ne ha permesso la costruzione, sono compatibili e ossequiosi delle leggi e dei regolamenti vigenti. (agg. 19/06 ore 10.45)

Si attendono gli esiti dei controlli. Per quanto riguarda il compito degli agenti dell’Agenzia delle Dogane, riferentesi esclusivamente ad attività nell’area demaniale, sembra sia stata elevata una sanzione amministrativa. Si attendono ora i risultati delle verifiche in corso sulla base degli elementi rilevati dalla Capitaneria di Porto, ma di certo si è provato che la nostra informazione è stata puntuale e veritiera e che non si è trattato poi di ipotesi e di teorie tanto strampalate, come ha tentato di ipotizzare qualcuno. (agg. 19/06 ore 11.30)

ULTIME NEWS