Pubblicato il

Civitavecchia celebra i 182 anni del corpo dei Bersaglieri

Ieri la sezione locale ha voluto dare risalto all’evento con una cerimonia alla presenza delle autorità religiose, civili e militari 

Ieri la sezione locale ha voluto dare risalto all’evento con una cerimonia alla presenza delle autorità religiose, civili e militari 

CIVITAVECCHIA – Celebrati i 182 anni della  costituzione  del corpo dei Bersaglieri. Domenica la sezione di Civitavecchia,  in occasione della ricorrenza,  ha voluto dare risalto all’evento con una  cerimonia svolta inizialmente davanti al busto  del fondatore,  alla presenza delle autorità religiose, civili,  militari della città e delle associazioni d’Arma. Due giovanissimi, a testimoniare l’ideale continuità dei valori che le nuove generazioni avranno il compito di custodire e tramandare, hanno deposto una corona d’alloro al Monumento mentre la Fanfara Gennaretti-Lalli di Ladispoli suonava Flik Flok. 

A seguire l’associazione musicale “Amilcare Ponchielli”  di Civitavecchia ha intonato l’Inno di Mameli.  Con questa cerimonia ha fatto la sua comparsa ufficiale il gruppo ciclistico “Fiamme Cremisi” costituito nell’ambito della sezione il 23 gennaio alla presenza del presidente nazionale, generale Ottavio Renzi, che ha consegnato le tessere associative ai nuovi iscritti. La cerimonia è proseguita  con una  sfilata per raggiungere  il Monumento ai caduti, sito nel vicino piazzale degli Eroi, dove il sindaco di Civitavecchia, Antonio Cozzolino, e il presidente della locale associazione Bersaglieri, generale Antonio Mancinetti, hanno deposto una corona d’alloro. In una spettacolare cornice di pubblico locale e crocieristico si sono esibite, con alternanza di musiche bersaglieresche ed Inni patriottici, la Fanfara e la Banda  che hanno riscosso grande successo. Al termine del concerto, i due complessi musicali hanno eseguito l’Inno di Mameli cantato da tutti i presenti. 

ULTIME NEWS