Pubblicato il

Ferri (Pd): ''Dobbiamo parlare seriamente di salute e ambiente''

Il segretario locale dem pensa ad un futuro green per Civitavecchia che passa da energie rinnovabili, abbattimento dell’inquinamento portuale e limitazioni al traffico di veicoli pesanti

Il segretario locale dem pensa ad un futuro green per Civitavecchia che passa da energie rinnovabili, abbattimento dell’inquinamento portuale e limitazioni al traffico di veicoli pesanti

CIVITAVECCHIA – “Dobbiamo cominciare a parlare seriamente di salute ed ambiente per bloccare la mattanza locale”. Parola del segretario del Pd di Civitavecchia Germano Ferri che interviene sul tema ambiente sottolineando il caro prezzo pagato dalla città.

“Civitavecchia è purtroppo una città malata – dichiara Ferri – in cui l’inquinamento ambientale negli ultimi anni è cresciuto a dismisura e, con esso, la mortalità per patologie ad esso correlate portando ad essere il tasso di mortalità locale per tumori al polmone ed alla pleura il 30% più alto rispetto al resto della regione Lazio.

Il dem non ha dubbi: è ora che la città pensi al suo futuro ‘’green’’. Per fare questo è necessario “lavorare per non aggiungere più alcuna fonte di combustione a livello locale, impegnandosi poi per diminuire progressivamente quelle già presenti. Le energie rinnovabili – sottolinea il dem – saranno il futuro ed oggi quindi risulta fondamentale, anche in virtù della chiusura prevista per i prossimi anni della centrale a carbone, capire come Civitavecchia potrà diventare una città a produzione energetica sostenibile, sfruttando le tante risorse naturali presenti nel territorio. Oppure discutere concretamente sull’inquinamento portuale. È dimostrato dall’Arpav – prosegue Ferri – che la maggior fonte di inquinamento da polveri sottili nelle città portuali sono le navi che ogni anno scaricano nell’aria sostanze inquinanti ed oltre 500 tonnellate di Pm10, causa tra l’altro di leucemie e tumori dell’apparato respiratorio. Oggi più che mai quindi risulta necessario un impegno da parte dell’amministrazione di tutelare la salute dei cittadini in primis richiedendo un’indagine epidemiologica che analizzi i tassi di incidenza specifici per neoplasie polmonari correlate all’inquinamento ambientale, poi con una presa di posizione importante implementando il monitoraggio dell’inquinamento ambientale con apposite centraline poste nelle zone limitrofe la struttura portuale, oltre che con misure relative all’alimentazione delle navi obbligando di base gli armatori ad utilizzare carburanti a basso tenore di zolfo, pena multe consistenti che renderebbero non più conveniente l’infrazione della regola ambientale trovando poi soluzioni migliori e concrete come, ad esempio, l’utilizzo del gas naturale liquefatto, un combustibile a bassissimo impatto ambientale”.

Per il segretario del Pd locale è necessario anche porre delle limitazioni al traffico di veicoli pesanti consentendo un “transito esclusivo alle fasce orarie notturne, mantenendo comunque – conclude Ferri – la possibilità di un transito cittadino diurno previo pagamento di una quota che, superato un certo peso del mezzo, aumenti di 1 euro al quintale”.

ULTIME NEWS