Pubblicato il

Ladispoli, ordine pubblico e sicurezza: limitata l'apertura dei mini market

Ladispoli, ordine pubblico e sicurezza: limitata l'apertura dei mini market

Il primo a essere colpito, dopo gli episodi di ieri sera e le continue lamentele da parte dei cittadini, nonché la comunicazione dei Carabinieri di Ladispoli, quello in via Trieste. Il sindaco Alessandro Grando ha chiesto al Viminale l'intensificazione della presenza delle Forze dell'ordine sul territorio. - VIDEO

LADISPOLI – Potrà continuare a esercitare la sua attività ma dovrà farlo solo esclusivamente dalle 7 alle 19. Protagonista dell’ordinanza emessa proprio questa mattina dal primo cittadino di Ladispoli, Alessandro Grando, è il mini market di via Trieste. ((agg. 18/06 ore 13.05) segue

IL PROVVEDIMENTO – “Vista la comunicazione della Stazione Carabinieri di Ladispoli nella quale venivano elencati diversi episodi causati da avventori dell’esercizio commerciale in oggetto, i quali, fino a tarda serata, affluiscono nel locale acquistando alcolici e causando disagio alle persone lì residenti e che, i residenti della zona lamentano l’abituale ritrovo di cittadini extracomunitari e non, che bivaccano in strada consumando diverse bottiglie di bevande alcoliche lungo i marciapiedi delle vie antistanti l’attività in oggetto, contribuendo ad alimentare fenomeni di degrado urbano e disturbo della quiete pubblica”.

Ritenuto che al momento l’ordinanza contingibile ed urgente sia l’unico strumento idoneo a prevenire e contrastare situazioni di degrado, si ordina al ‘mini market’ di svolgere la propria attività commerciale in un orario compreso tra le ore 7:00 e le ore 19:00. Nel caso di mancato rispetto è prevista sanzione amministrativa. (agg. 18/06 ore 13.30)

PROVVEDIMENTI ANCHE PER GLI ALTRI MINI MARKET. Quella che ha colpito il locale di via Trieste non sarà l’unica ordinanza a essere attualizzata nei prossimi giorni. A breve, tra oggi e domani al massimo, il Sindaco ha infatti annunciato una nuova ordinanza che limiterà l’orario di apertura di tutti i mini market (della stessa tipologia di quello di via Trieste) che si trovano sul territorio comunale ricompreso tra il fosso Vaccina e Sanguinara, la Stazione ferroviaria e il litorale. La chiusura sarà fissata alle 20. In caso di inottemperanza si procederà a una sospensione dell’attività da 2 a 5 giorni e in caso di recidiva a una sospensione che potrà andare da uno a 3 mesi. «Iniziamo a impartire delle sanzioni un po’ più pesanti – ha detto il Sindaco – Basta con la tolleranza, la città non può essere maltrattata in questo modo con i cittadini che ormai devono avere paura di uscire la sera quando è buio». Riflettori puntati anche sul numero troppo esiguo di forze dell’ordine su cui il Comune può contare. «Non abbiamo molti uomini di Polizia locale per presidiare tutto il territorio e se i Carabinieri avessero un organico più ampio e Ladispoli fosse dotata di un posto di Polizia soffriremmo meno». A tal proposito qualche settimana fa il primo cittadino si è recato al Viminale «per chiedere un intervento diverso da parte dello Stato nel territorio, con l’intensificazione della presenza di Polizia e Carabinieri soprattutto durante la stagione estiva. Nelle prossime settimane – ha concluso Grando – torneremo a chiedere al viminale interventi in questo senso per la nostra città. Si potrebbe iniziare dall’aumento dell’organizo delle Forze dell’ordine già presenti».(agg. 18/06 ore 14)

VIDEO

ULTIME NEWS