Pubblicato il

Falasca: «''Vu cumpra?'' No Grazie»

Falasca: «''Vu cumpra?'' No Grazie»

L'assessore al Commercio del Comune di Ladispoli invita a cittadini a effettuare acquisti solo nei negozi. «Non posso fare a meno di non valutare le ripercussioni negative che questo fenomeno ha sulla nostra città»

LADISPOLI – «”Vu Cumpra?” No Grazie!». E’ duro e fermo nella sua posizione l’assessore al Commercio Patrizio Falasca nei confronti dei venditori abusivi che quasi quotidianamente stazionano su viale Italia ma che, soprattutto durante il periodo estivo, affollano le spiagge della città balneare. «Il fenomeno “Vu Cumprà” è straripante, un’economia fantasma che sta salendo di livello. È una vera organizzazione – ha detto -che si contrappone al piccolo commerciante e lo soffoca e va fermata». (agg. 25/06 ore 13.18) segue

“E’ LADISPOLI CHE DOBBIAMO FAR CRESCERE ECONOMICAMENTE”. «Provate ad andare in una grande città della Gran Bretagna o in altri Paesi esteri – ha aggiunto Falasca – e vedete cosa succede se vi mettete a vendere senza permesso in strada. Come assessore del settore, non posso fare a meno di non valutare le ripercussioni negative che questo fenomeno ha sulla nostra città. Ultimamente, commercianti, artigiani, ambulanti o anche semplici cittadini, sono fortemente sfiduciati da questo fenomeno che mette le  aziende locali in enorme difficoltà di fronte alla prospettiva della disparità di trattamento e alla crisi economica che incalza in maniera profonda in ogni settore. Il mio confronto con le realtà del posto, mi porta a pensare che questo malcostume vada combattuto ed è proprio a tale proposito che lancio un appello ai nostri cittadini. Alla domanda “Vu Cumprà”? vi esorto a rispondere un secco rifiuto. No grazie perché è Ladispoli che dobbiamo far crescere economicamente, No grazie perché è il commerciante o l’imprenditore locale che contribuisce attivamente a fornire i servizi di cui fruiamo, No grazie perché è illegale acquistare merce di dubbia provenienza, venduta senza regolare scontrino fiscale e da chi in realtà non ha il permesso di farlo. E dite no soprattutto perché Ladispoli, attraverso la sua bellissima rete commerciale, imprenditoriale, artigianale, offre ogni genere di prodotto ad un prezzo giusto e che ne assicura la qualità, la provenienza e la garanzia».(agg. 25/06 ore 14)

“LADISPOLI, UN MAGNIFICO CENTRO COMMERCIALE NATURALE”. L’Assessore al Commercio va anche oltre, dando dei suggerimenti per acquistare quel che piace a poco e soprattutto favorendo le attività commerciali, anche e soprattutto quelle piccole, che dal commercio abusivo vengono penalizzate. «Il “Cocco Bello” acquistatelo in frutteria o nello stabilimento balneare nel quale vi trovate,  è più buono è più economico e decisamente igienicamente trattato. Invece per il telo mare, il pareo ed il costume, vi invito a fare una passeggiata in piazza dei Caduti, in via Odescalchi o in via Duca degli Abruzzi, dove ci sono piccoli ma bellissimi store che hanno capi di abbigliamento estivo che fanno invidia a quelli venduti dagli abusivi sulle spiagge, per le ciabattine, lo short o i braccia lini. Prendete un bel gelato su viale Italia o su via Flavia, oppure se siete distanti ci sono  piazza Domitilla e  Via di Palo Laziale ad offrire tutto ciò che cercate a prezzi giusti.  Ladispoli è una bellissima Città, con i suoi stabilimenti balneari, i suoi ristoratori, gli artigiani ed i commercianti in estate diventa un magnifico Centro Commerciale Naturale, dove poter acquistare tutto ciò che serve con serenità, trovando dall’altro lato un interlocutore serio e preparato, pronto a soddisfare le vostre esigenze ma soprattutto a garantire il vostro acquisto. Quindi mi auguro che, per tutti i residenti ed i turisti di questa bellissima Città,  la parola d’ordine di questa Estate, alla proposta “ Vu Cumprà” sarà: No Grazie ! Colgo l’occasione per ringraziare Il corpo della Polizia Locale ed il suo Comandante Sergio Blasi che, proprio in questa direzione, sta facendo un ottimo lavoro». (Agg. 25/06 ore 14.30)

ULTIME NEWS