Pubblicato il

"Gramigna, volevo una vita normale": la storia di Di Cicco su Sky

CIVITAVECCHIA – Il Forte Michelangelo, il Pirgo e la Marina. Tanti gli scorci di Civitavecchia in onda queste sere sui canali Cinema di Sky, dove è stato trasmesso il film “Gramigna, volevo una vita normale” uscito nelle sale a fine novembre. Il film per la regia di Sebastiano Rizzo, narra la storia vera del luscianese Luigi Di Cicco, raccontata nel libro scritto a quattro mani con Michele Cucuzza. Di Cicco, civitavecchiese d’adozione, è figlio di Giuseppe Di Cicco, alias ‘‘Peppe e’ Cecce’’ (affiliato alla fazione Bidognetti del clan dei Casalesi. ndr), ha cercato a tutti costi di dissociarsi dal mondo fatto di violenza e illegalità del padre, attualmente in carcere con un ergastolo da scontare.  Una storia di riscatto e di speranza.

ULTIME NEWS