Pubblicato il

Il "terremoto" sveglia Ostia Antica

OSTIA ANTICA – Rumori e vibrazioni ma anche crepe e distacchi di intonaco. Che succede nella zona a ridosso delle mura medievali di Gregoriopoli in corrispondenza del cantiere dove si sta edificando un nuovo complesso residenziale?
E’ ciò che sono stati a chiamare a decidere i vigili del fuoco intervenuti questa mattina, venerdì 6 luglio, a Ostia Antica sulla scorta delle segnalazioni preoccupate di alcuni residenti e commercianti. (agg. 08/047 ore 10.54) segue

RUMORI ASSORDANTI E VIBRAZIONI. Dalle prime ore del mattino, la zona compresa tra via delle Saline e via dei Romagnoli, non distante dalla porta d’ingresso della cittadella medievale, è stata interessata da rumori assordanti e da potenti vibrazioni.
I vigili del fuoco sono intervenuti in zona con una squadra, accompagnati da un ingegnere al quale spetterà il compito di stabilire se il fenomeno è in qualche modo da mettere in relazione con la costruzione del tanto contestato fabbricato moderno nell’area dell’ex mulino. 
 C’è chi ha definito quel progetto la nascita di un “ecomostro”.
Un’altra screpolatura nel muro dietro un appendiabiti
Un’altra screpolatura nel muro dietro un appendiabiti (agg. 08/07 ore 11.30)

CREPE NELLE MURA DELLE CASE. Inquietanti segnalazioni sono arrivate anche da un edificio di via delle Saline. “Si sono formate delle crepe sospette nelle mura di casa e si sono scrostati dal soffitto pezzi di intonaco – racconta un’inquilina – Siamo molto preoccupati e vorremmo capire cosa succede”. Un comitato di zona ha scritto alla Regione Lazio ed al Comune di Roma affinchè faccia cessare il cantiere edile in attesa di effettuare tutti gli accertamenti del caso. (agg. 08/07 ore 12)

ULTIME NEWS