Pubblicato il

È morto Vincenzo Cacciaglia

È morto Vincenzo Cacciaglia

Dopo una lunga malattia si è spento questa mattina il presidente della Fondazione Ca.Ri.Civ. DOMANI LA CAMERA ARDENTE IN FONDAZIONE I MESSAGGI DI CORDOGLIO DELLA CITTÀ

CIVITAVECCHIA – L’avvocato Vincenzo Cacciaglia è morto poco prima delle 13 all’ospedale San Paolo. Il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Civitavecchia si è spento dopo una lunga malattia all’età di 70 anni. 

Lo  storico presidente della Fondazione Cariciv è spirato  dopo una malattia che lo ha sottratto all’affetto dei cari e di una comunità che per diversi anni lo ha riconosciuto come importante istituzione sociale e culturale di tutto il territorio. Nato ad Avezzano nel 1948 ma civitavecchiese dall’età di due anni, Cacciaglia si laureò in Giurisprudenza.

Venne eletto come consigliere presso il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati e Procuratori di Civitavecchia nel 1982. Nel 1986 venne nominato consigliere Tesoriere dell’Ordine, incarico che ricoprirà fino al 1990 per acquisire l’incarico di Consigliere Segretario dell’Ordine di Civitavecchia che ricoprì fino al 1999. Nel 2000 venne eletto Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Civitavecchia , incarico ricoperto fino a dicembre 2007.

La sua storia si lega però a quella della Cassa di Risparmio e a quella della Fondazione Cassa di Risparmio.
Nel 1994 venne nominato socio dell’Ente Cassa di Risparmio di Civitavecchia mentre nel 2001 divenne Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Civitavecchia (già Ente Cassa di Risparmio di Civitavecchia) incarico ricoperto praticamente fino al giorno della sua morte.
In quindici anni di governo dell’ente tantissimi sono stati gli interventi fatti a favore del comprensorio grazie a quella che amava chiamare ‘’sinergia istituzionale’’ realizzata con i governi dei comuni di qualunque colore politico “perché il sociale e la cultura non hanno colore”.
Fondamentali gli interventi fortemente voluti dal presidente Cacciaglia presso il nosocomio locale San Paolo così come la realizzazione dell’hospice oncologico, ottenuta da un tavolo tecnico voluto proprio da Cacciaglia. Grazie a Cacciaglia e alla sua ferma volontà esiste il polo universitario di piazza Verdi, di cui è stato presidente fino alla data della sua morte. Imponenti gli investimenti nei settori culturali di tutto il comprensorio che portarono persino all’intitolazione di una villa comunale a Tolfa e di una via ad Allumiere.

Alcune delle principali attività ludico-artistiche-culturali del comprensorio da Tolfarte, alle Olimpiadi della Cultura, per arrivare al Palio degli Asini di Allumiere e ai fuochi di artificio di ferragosto di Civitavecchia hanno visto la fondamentale presenza della Fondazione Cariciv e del suo presidente. In ogni attività sociale, culturale, sanitaria e generalmente associazionistica del comprensorio c’è stata la presenza economica e istituzionale dell’ente.

Cacciaglia lascia sua moglie Anna Lisa, il figlio Luigi, la figlia Francesca e il nipote Vincenzo, la nuora Jorida e il fratello Roberto. Alla famiglia le condoglianze della nostra redazione

ULTIME NEWS