Pubblicato il

Tidei: ''Sulla farmacia apriremo una commissione d’inchiesta''

Tidei: ''Sulla farmacia apriremo una commissione d’inchiesta''

FARMACIA COMUNALE. Il sindaco Pietro Tidei replica all’ex delegato Eugenio Fratturato «Il rapporto finale sarà trasmesso alla Corte dei Conti e alla Procura di Civitavecchia»

SANTA MARINELLA – Continua il botta e risposta tra il sindaco Tidei e l’ex delegato al cimitero Eugenio Fratturato. Nella discussione, si era parlato della farmacia comunale, che Fratturato ha politicamente gestito per un anno, causando il botta e risposta tra i due. «La simpatia di Eugenio Fratturato – dice Tidei – non potrà mai essere messa in discussione, altrimenti la sua replica alla mia dichiarazione, assolutamente piena di scuse puerili, non avrebbe alcun valore. Sulla competenza di Fratturato quale amministratore, dobbiamo purtroppo nutrire qualche dubbio ed i fatti non possono non darci ragione. Oggi ci illustra che la sua delega alla farmacia aveva un contenuto parziale, non era relativa alla vicenda finanziaria dell’azienda comunale. Se non si occupava di conti, in cosa impegnava il suo tempo il consigliere delegato Fratturato? Non crediamo certo a sistemare le scatole di medicine sugli scaffali né a scegliere il personale da assumere. Dire che la sua delega fosse parziale la riteniamo un’offesa all’intelligenza dei cittadini che si sono ritrovati, senza saperlo, a dover gestire un altro degli innumerevoli debiti che l’amministrazione, di cui faceva parte anche Fratturato, ha saputo collezionare in pochissimo tempo. Un milione di euro di debito, con i fornitori che non vogliono più scaricare le merci, cioè le medicine, non credo sia un esempio di buona gestione da tramandare alle prossime generazioni». (agg. 18/07 ore 11.15) segue

UNA COMMISSIONE CONSILIARE DI INCHIESTA. «Fratturato invece di chiedere scusa alla città e di venirci a spiegare come intende aiutarci a risolvere questo problema, minaccia sbraitando di mettere la cosa in mano a ad un legale. A proposito di azioni legali, lo informo che nel prossimo consiglio comunale, che si terrà prima della fine del mese, verrà messo all’ordine del giorno la costituzione di una commissione consiliare d’inchiesta sulla gestione della farmacia comunale, il cui rapporto finale dovrà essere trasmesso alla Procura regionale della Corte dei Conti ed alla Procura della Repubblica di Civitavecchia».«Se non gestiva la farmacia comunale proprio Fratturato con la sua delega – conclude Tidei – a cosa serviva questa delega che si era fatto attribuire specificamente, con quella del cimitero? Ce lo dovrebbe spiegare proprio lui, con parole sue, senza chiamare in suo soccorso l’assessore Minghella che invece di criticare sta aiutando fattivamente a rimettere in corsa questa città». (agg. 18/07 ore 11.45)

LA REPLICA. Immediata la risposta di Fratturato. «Ben venga una commissione di inchiesta o anche ispettiva per la verifica dell’operato della precedente amministrazione su tutte le tematiche riguardanti l’Ente e sul perché e chi ha deciso che, con gli incassi della farmacia, venissero liquidate fatture riguardanti altri settori del Comune. Per il mio operato non devo ne giustificare ne chiedere scusa a nessuno, ho sempre svolto la mia attività politica alla luce del giorno in collaborazione con i vertici dell’amministrazione con i dirigenti e con i dipendenti comunali. Se Tidei ha la necessita di spostare l’attenzione dei cittadini dalle sue nomine, vedi l’assessore Minghella e il Presidente del Consiglio Marongiu, con la notizia che sono giacenti in Comune fatture di svariati milioni di euro da pagare, non è una sorpresa per nessuno ne tantomeno per Lui. Io cammino a testa alta e non chiedo soccorso a Minghella che, come dice Tidei, sta aiutando fattivamente a rimettere in corsa questa città». (agg. 18/07 ore 12.15)

ULTIME NEWS