Pubblicato il

Riccetti: ''Grasso? Ritengo abbia prima alcune questioni da risolvere''

Riccetti: ''Grasso? Ritengo abbia prima alcune questioni da risolvere''

L’esponente della lega commenta la candidatura del leader de La Svolta supportata dal centrodestra

CIVITAVECCHIA – «Non voglio far passare il messaggio che Massimiliano Grasso non sia un candidato di garanzia, tuttavia ritengo che abbia prima alcune questioni da risolvere».

Lo dichiara l’esponente della Lega Alessandra Riccetti in merito alla candidatura del consigliere comunale  e capogruppo de La Svolta alle prossime amministrative cittadine, con il supporto di altre liste civiche, Forza Italia e Fratelli di Italia. (agg. 20/07 ore 9.33) segue

LE QUESTIONI DA RISOLVERE. Secondo Riccetti, però Grasso avrebbe prima delle questioni da risolvere «a partire dai suoi conflitti di interesse, come  ad esempio è proprietario di un quotidiano locale e non scinde l’attività politica da quella giornalistica; altro conflitto da considerare è il suo ruolo nell’Autorità di sistema portuale – prosegue Riccetti – che lo metterà in seria difficoltà quando dovrà scegliere tra gli interessi della città e quelli del porto (di cui è dipendente)».

Insomma, l’ex presidente del consiglio comunale grillino – poi passata alla Lega – non approva la candidatura di Grasso, nonostante il centrodestra, ad esclusione ovviamente della Lega, abbia espresso il proprio supporto. (agg. 20/07 ore 10)

LE ELEZIONI REGIONALI. «Penso – continua Riccetti – sia fondamentale ascoltare i cittadini. I loro problemi e le loro esigenze.  Dopo le elezioni regionali a Civitavecchia si è definito un nuovo scenario e di questo dobbiamo tenerne conto. L’elettorato – evidenzia – ha dato un segnale preciso che la politica locale non può ignorare  e né tantomeno, ancora oggi,  può subire imposizioni da terre lontane dalla nostra comunità».

Ma per Riccetti nella candidatura di Grasso mancherebbero «elementi distintivi ed importanti per una persona che vuole incaricarsi di questa responsabilità: cambiamento e rinnovamento sono venuti a mancare. Si sono preferite – conclude l’esponente della Lega Riccetti – “vecchie glorie” e rappresentanti di sigle sindacali a sostegno della sua candidatura». (agg. 20/07 ore 10.30)

ULTIME NEWS