Pubblicato il

Blitz della Polizia di Stato a Borgo Marina: un arresto, sette denunciati, tre espulsioni e stupefacente sequestrato

RIMINI – Blitz nella serata di ieri da parte degli uomini della Polizia di Stato a Borgo Marina al fine di prevenire e contrastare fenomeni di degrado urbano, reati contro la persona ed il patrimonio, lo spaccio di sostanze stupefacenti, nonché a verificare l’osservanza da parte di cittadini stranieri della vigente normativa inerente l’ingresso e la permanenza sul territorio nazionale. I poliziotti infatti “seguendo” le indicazioni di alcune segnalazioni giunte attraverso la piattaforma YUOPOL hanno effettuato alcuni controlli lungo le strade del Borgo Marina, senza tralasciare la stazione ferroviaria i parchi e le altre aree verdi della città. I controlli hanno permesso di arrestare uno straniero per falsa attestazione delle proprie generalità e di denunciare altre 7 persone: cinque per inosservanza delle disposizioni sull’ingresso e permanenza sul territorio nazionale, una per porto abusivo di coltello, una per inosservanza del foglio di via obbligatorio. I controlli effettuati con il fiuto dei cani antidroga della Polizia di Stato hanno inoltre permesso di individuare e segnalare un’altra persona alla Prefettura di Rimini ai sensi dell’articolo 75 dpr 309/90 e di individuare e sequestrare diverse decine di dosi di sostanza stupefacente nascosta sotto i veicoli in sosta presso Borgo Marina.

 

NUMEROSE LE IDENTIFICAZIONI DURANTE I POSTI DI CONTROLLO

Durante i posti di controllo sono stati inoltre identificate oltre 150 persone e verificati 80 veicoli ed elevati molteplici verbali di contestazione alle disposizioni del codice della strada. Gli stranieri irregolari, sono stati posti a disposizione degli uomini dell’Ufficio immigrazione che ha provveduto a predisporre e a notificare i conseguenti provvedimenti di espulsione.  
Come noto, l’applicazione attiva a Rimini già dallo scorso 5 maggio e scaricabile direttamente sul proprio smartphone da Apple Store e Play Store, rappresenta il nuovo strumento informatico predisposto dalla Polizia di Stato a tutela dei minori o comunque dei ragazzi. Youpol infatti consente di inviare segnalazioni alla sala operativa della Questura, anche in via anonima, se si è testimone o si è venuto a conoscenza di episodi di bullismo o traffico di stupefacenti. YouPol nasce per consentire ad ogni cittadino, giovane e meno giovane, di concorrere al miglioramento della vivibilità  del  territorio  e  della  qualità  della  vita, perché abbiamo bisogno di cittadini sempre più consapevoli e che si facciano partecipi del sistema sicurezza.  (Agg.24/7 ore 18,11)
 
RIFIUTO DEL CONSUMO DI ALCOL E DROGA: POLIZIA DI STATO ATTIVA SU TUTTI I FRONTI 
 
La Polizia di Stato, da sempre impegnata nella formazione civica dei ragazzi, con YouPol desidera coinvolgere gli adolescenti e responsabilizzarli sul rifiuto del consumo della droga e di ogni forma di violenza, realtà che troppo spesso restano sommerse e che sono fonte di emarginazione e grande sofferenza. L’utente ha anche la possibilità di effettuare una chiamata di emergenza, utilizzando un pulsante ben visibile di colore rosso, alla sala operativa della provincia nella quale si trova. Dati alla mano, dall’avvio del progetto ad oggi, i download effettuati sono stati più di 120.000 e migliaia sono state le segnalazioni giunte in Questura solo attraverso l’uso di YouPol per casi di bullismo e per uso di sostanze stupefacenti.  (Agg.24/7 ore 18,15)

ULTIME NEWS