Pubblicato il

Torna l'incubo furti, a farne le spese sono anche i cani a guardia delle abitazioni

Torna l'incubo furti, a farne le spese sono anche i cani a guardia delle abitazioni

di GIAN MARCO TRICOMI

CIVITAVECCHIA – «Nella notte del 23 luglio, tre dei miei cani sono stati avvelenati». Questo il terribile incipit con il quale una ragazza lanciato il suo appello su Facebook. Lei ed i suoi cani sono infatti  costretti ad affrontare questa atroce esperienza a causa di alcuni malintenzionati che parrebbero utilizzare una tecnica non nuova a Civitavecchia per introdursi nelle abitazioni altrui. Secondo la ragazza infatti, i ladri in questione sono soliti avvelenare i cani a guardia delle case che sono intenzionati colpire sparando del veleno di lumaca, che attrae i cani per il suo sapore dolciastro, con delle pistole giocattolo. Passata poi circa una settimana, in assenza di protezione, sfruttano l’occasione per rapinare le abitazioni scelte. La zona colpita in questo caso è quella di San Gordiano, nello specifico di via Dei Gigli, ed è quindi richiesta la massima attenzione per tutti gli abitanti della zona. Il modus operandi di questi malintenzionati si suppone essere ormai consolidato e ben riconoscibile, ed è quindi possibile ipotizzare un prossimo tentativo dei rapinatori. Civitavecchia non è nuova a furti notturni nelle abitazioni, da anni ormai questa piaga sta colpendo la città, e questa è solo una delle forme nella quale si manifesta. Le forze dell’ordine chiedono quindi la massima collaborazione di tutti gli interessati e repentine segnalazioni nel caso in cui si sospetti essere vittime di questi preliminari attacchi alle proprie abitazioni.

ULTIME NEWS