Pubblicato il

La Fondazione cede la gestione dell'asilo il Mondo della Serenità all'Adamo

La Fondazione cede la gestione dell'asilo il Mondo della Serenità all'Adamo

Prime scelte gestionali per il neo presidente Gabriella Sarracco: "Garantiti posti di lavoro e rette dei bambini"

CIVITAVECCHIA – «Sono convinta che il presidente Cacciaglia avrebbe apprezzato questa nostra azione». Con queste parola il neo presidente della Fondazione Cariciv Gabriella Sarracco annuncia la prima scelta da numero uno di via Risorgimento: l’affidamento della gestione dell’asilo Mondo della Serenità. A prenderlo in gestione sarà l’Associazione Domiciliare Assistenza Malati Oncologici (Adamo).

La Onlus molto attiva sul territorio già gestisce dal 2012 un asilo a Civitavecchia, il nido di Adamo, e dal prossimo anno scolastico avrà la gestione anche dell’asilo di piazza Verdi. «Per motivi gestionali ci troviamo a compiere scelte importanti – spiega la Sarracco -. Per scarso numero di adesioni non abbiamo potuto mantenere la scuola primaria, mentre l’asilo verrà gestito da una Onlus che negli anni ha collaborato molto con la Fondazione Cariciv come l’Adamo». «La nostra associazione è di proprietà dei malati oncologici della città – ha spiegato il presidente dell’Adamo Massimiliano Riccio -. Tutti i volontari non prendono stipendi ne rimborsi. Attraverso le attività commerciali finanziamo le attività di aiuto ai malati oncologici. L’asilo rientrerà tra queste attività». La Fondazione ha inoltre contrattato con l’associazione il prezzo delle rette, che rimarrà invariato, ed il personale che verrà garantito anche con la nuova gestione.  «Alle insegnanti in organico daremo la possibilità di entrare a far parte di questo progetto – ha spiegato il tesoriere Laura Pennesi -. La porta dell’Adamo è aperta. Questa scelta è voluta anche per dare una continuità ai bambini che frequentano l’asilo».

Nell’offerta didattica ci sarà spazio anche per progetti di ampliazione: «Nelle vacanze di Natale e di Pasqua saremo aperti molti più giorni dando una assistenza maggiore ai genitori. Sono in itinere anche progetti innovativi all’interno dello stesso asilo che amplieranno i servizi» ha aggiunto la nuova direttrice didattica Daniela Damiano.

La Sarracco ha tenuto a precisare che per la scuola primaria rimane una speranza per il futuro: «Vedremo più avanti. I locali rimarranno. I bambini sono stati tutti ricollocati in altre scuole. La situazione era ben nota a tutti. La prima classe non aveva avuto adesioni e molti bambini delle altre classi avevano cambiato scuola. Non c’è ancora in città la cultura della retta scolastica per una scuola primaria. Per introdurla era stata pensata una retta agevolata ma non riusciva comunque a coprire i costi di gestione». Continua quindi la cura dei conti della Fondazione Cariciv targata Sarracco. Dopo i tagli dei costi di gestione, si è passati infatti anche ad una rivisitazione degli investimenti (l’Adamo pagherà naturalmente un affitto generando profitto per la stessa Fondazione): «Il mio precedente ruolo di vicerpresidente mi ha dato la possibilità di agire direttamente, conoscendo bene le situazioni. Nei giorni scorsi ho inoltre firmato una importante convenzione con il Miur che ci darà la possibilità di recuperare fondi importanti, che serviranno per nuovi progetti».

ULTIME NEWS