Pubblicato il

Scoppia la polemica tra Pd e Cinque Stelle sull'idrico

Scoppia la polemica tra Pd e Cinque Stelle sull'idrico

CIVITAVECCHIA – Botta e risposta tra l’opposizione targata Pd e l’amministrazione comunale sul tema idrico. Ad iniziare il dibattito il segretario Pd che ha criticato il modus operandi del Pincio sul passaggio ad Acea. «La complessità della rete idrica cittadina – ha dichiarato – prevede una serie di manovre da svolgere quotidianamente ad orari fissi, al fine di permettere l’approvvigionamento idrico alle varie cisterne della città. Fondamentale quindi sarebbe stato un affiancamento dei tecnici Acea con quelli comunali i quali conoscono nel dettaglio le criticità del nostro sistema idrico. Ricordo l’accesso all’acqua potabile ed ai servizi igienico sanitari è un diritto fondamentale per l’essere umano, come tra l’altro ha sancito nel 2010 l’ONU. Considerando ciò, ne consegue l’approvvigionamento idrico per tutti i cittadini di Civitavecchia e la rapida risoluzione del problema che in questi ultimi anni si sta presentando maggiormente, con carenze anche in inverno, dovrebbe essere prioritario per un Sindaco». A replicare a Ferri è il neo consigliere comunale Bertolini, molto attivo in quanto a comunicati usciti dall’ufficio comunicazione del sindaco.  Bertolini ha ricordato quanto fatto dal Pincio con l’accordo realizzato con le grandi utenze come port mobility. Sempre Bertolini ha dichiarato: «Il Comune ha dovuto dar seguito alla diffida della Regione Lazio (sempre guidata dal PD) e passare il servizio idrico ad Acea dopo aver perso il ricorso prima al TAR e poi al Consiglio di Stato (sottolineo ultimo grado di giudizio). In questi primi mesi il Comune ha sempre offerto collaborazione e continua a collaborare con ACEA per ridurre al minimo i disagi ai cittadini in questa fase delicata di transizione. Invito chiunque, come Ferri, prima di criticare l’amministrazione, qualunque essa sia, a fotografare la situazione, ad esempio al 2013, e umilmente chiedersi cosa ho fatto io al suo posto? Il Pd amministrava ed il servizio idrico era abbandonato a sè stesso, così come avvenuto negli ultimi 20 anni».

ULTIME NEWS