Pubblicato il

Caso Cfft: giornate calde nello scalo

Caso Cfft: giornate calde nello scalo

CIVITAVECCHIA – I portuali aspettano un segnale da parte dei vertici di Molo Vespucci. Lo stesso che aspetta anche la Cfft e la Chiquita, che ha minacciato di lasciare lo scalo se non potrà far arrivare i suoi container di banane direttamente al terminal agroalimentare. «Attendiamo un intervento che permetta di non far perdere traffici importanti al porto – ha spiegato il segretario della Filt Cgil Alessandro Borgioni, siamo fiduciosi per una risoluzione del problema. Non vogliamo che passi il messaggio che lo scalo sia respingente ai traffici». Perché sarebbe una chiusura di cui oggi il porto non ha bisogno, tutt’altro. Le prossime ore saranno cruciali. Il rischio è che si possa andare al blocco delle attività portuali: uno sciopero nelle giornate più calde per i traffici. Lunedì l’Adsp ed i vertici di Cfft sono stati chiamati in audizione al Pincio per una commissione consiliare lavoro e partecipate, utile a raccogliere tutti gli elementi per affrontare poi la discussione, martedì mattina, in Regione Lazio, nell’ambito del tavolo tecnico convocato dagli assessori regionali Di Berardino e Alessandri.

ULTIME NEWS