Pubblicato il

Idrico, rubinetti a secco e acqua non potabile: disagi continui

Idrico, rubinetti a secco e acqua non potabile: disagi continui

La situazione non migliora e molte utenze lamentano problemi con l’approvvigionamento da venerdì. Secondo un cittadino il problema sarebbe da ricercare nel serbatoio di via Achille Montanucci

CIVITAVECCHIA – Non pare esserci fine ai disagi idrici in città. Sono molte le utenze che lamentano rubinetti a secco, o quasi, da più di una settimana. Dal centro alla periferia a soffrire di più sono quei cittadini privi di serbatoi di accumulo. Rabbia ed esasperazione che corrono sui social con utenti che chiedono un qualche tipo di intervento. Pare che Acea abbia rassicurato dicendo che non ci sono bacini idrici in sofferenza, quindi la causa sarebbe da cercare altrove. Sta di fatto che la situazione è disperata e si sta pericolosamente avvicinando a quella dello scorso anno. (agg. 05/08 ore 9.32) segue

RUBINETTI ANCORA A SECCO. Scartata anche l’ipotesi aumento di utenza nel week end. Un cittadino spiega che si tratterebbe di una sofferenza del serbatoio primario di via Achille Montanucci che non riesce a riempirsi oltre certi livelli a causa di una riduzione della portata estiva dagli acquedotti Acea, Csp e Oriolo. Un qualcosa che negli scorsi mesi era stato ovviato con manovre di rete da parte dei tecnici comunali per fornire un po’ d’acqua a tutta la città. Sta di fatto che la situazione è difficile e i rubinetti restano a secco. (agg. 05/08 ore 10)

L’ORDINANZA DI NON POTABILITA’. Per il momento nessuna comunicazione ufficiale, se non l’ulteriore tegola sulla testa dei cittadini. L’ordinanza di non potabilità di venerdì che vieta l’utilizzo per scopi potabili dell’acqua per le zone di Campo dell’Oro, San Gordiano e Boccelle. L’ordinanza impone ad Acea Ato 2 di porre in atto tutte le procedure di disinfezione dell’acqua per riportare i valori dei parametri microbiologici nei limiti della norma, di predisporre idonea cartellonistica informativa di non potabilità dell’acqua sulle fontanine pubbliche delle zone interessate dall’ordinanza sindacale e di disporre un approvvigionamento alternativo di acqua potabile mediante autobotti alla popolazione ed agli esercizi pubblici della zona interessata.  Tutto è partito dalle analisi effettuate sulle fontanine pubbliche di viale Lazio, via del Tiro a Segno e via San Gordiano hanno evidenziato la presenza di parametri microbiologici che hanno evidenziato la presenza di parametri microbiologici non conformi alla normativa vigente. Nuove analisi verranno effettuate nei prossimi giorni. (agg. 05/08 ore 10.30)

ULTIME NEWS