Pubblicato il

Fiumicino, Astral chiude il ponte della Scafa

Fiumicino, Astral chiude il ponte della Scafa

Il sindaco Montino: "Ripercussioni pesanti su traffico, Astral proceda rapidamente con verifiche". Trasporti: sospese le linee cotral Ostia-Fiumicino e Ostia- Aeroporto Sanità, Cobas: "Difficoltà e disagi per operatrici e operatori Asl Rm3"

FIUMICINO – Niente sicurezza e il Ponte della Scafa chiude. A deciderlo è stata Astral che ha inoltrato proprio ieri sera la comunicazione all’amministrazione comunale di Fiumicino. Una decisione non ben digerita dal primo cittadino Esterino Montino che ora chiede di velocizzare il più possibile l’iter degli interventi da effettuare per poter ripristinare al più presto la circolazione. 

“Non possiamo che prendere atto delle decisioni tecniche di Astral, che ha la gestione del Ponte della Scafa, che ci sono state comunicate pochi minuti fa via Pec. È stato infatti deciso di chiudere il Ponte questa sera a partire dalle ore 19. Le indagini hanno, infatti, portato alla conclusione che non si garantisce la sicurezza nell’esercizio del Ponte della Scafa. La prevista chiusura di questo tratto di strada creerà inevitabilmente un problema di traffico davvero abnorme, sia per le migliaia di lavoratori che gravitano sull’aeroporto sia per tutti coloro che devono raggiungere le due località di Ostia e Fiumicino”. Disagi anche per i pendolari su gomma. Da Cotral hanno infatti informato che proprio a causa della chiusura del Ponte le linee da Ostia a Fiumicino e da Ostia all’Aeroporto sono state sospese.  “Adesso bisogna sicuramente che Astral esegua subito tutte le procedure per le indagini di dettaglio sulla sicurezza del ponte. Indagini che – ha proseguito Montino – devono portare rapidamente a una decisione conclusiva e a eventuali lavori. Non possiamo rimanere a lungo in queste condizioni”.

“Noi in via preventiva, dopo la notizia, abbiamo informato la Prefettura, la sindaca Raggi, la Presidente del Municipio X Di Pillo, il 118, la Asl, la Regione Lazio e il Comando dei Carabinieri, il Commissariato di Polizia e la Capitaneria di Porto”. Intanto era in programma proprio per questa mattina la riunione convocata da Astral, a cui ha preso parte anche l’amministrazione comunale, dove sono state esaminate le criticità conseguenti la chiusura del Ponte della Scafa”.

Disagi anche per gli operatori della Asl Roma3, come hanno tenuto a sottolineare dal Cobas, “che quotidianamente debbono raggiungere i vari presidi e servizi presenti sul territorio del Comune di Fiumicino e del Municipio X”. Tanto che i rappresentanti RSU del sindacato, Cesare Morra, Domenico Piacente e Claudia Piermaria, chiedono in una nota indirizzata alla Direzione Generale della Asl Rm3, di “valutare e considerare, compatibilmente con le esigenze legate alle attività dei vari Servizi, ogni possibile strumento, anche attraverso forme di flessibilità degli orari di lavoro, per cercare di venire incontro alle esigenze e ai bisogni di tutte e tutti coloro che si troveranno, in seguito a tale decisione, a dover affrontare enormi difficoltà nella gestione dei propri tempi di vita e di lavoro”

ULTIME NEWS