Pubblicato il

Campo dell’Oro, albero si abbatte su un’auto

Campo dell’Oro, albero si abbatte su un’auto

Il maltempo di ieri ha creato disagi in diverse zone. Intervento dei Vigili del fuoco 

CIVITAVECCHIA – Disagi in diverse zone della città per il maltempo di ieri. Le forti raffiche di vento, seguite dalla pioggia, hanno infatti creato problemi soprattutto per la caduta di alberi, rami e cartelloni pubblicitari. 

In particolare un albero si è abbattuto su un’auto a Campo dell’Oro. A raccontarlo il consigliere Mirko Mecozzi, che ha acceso i riflettori sulla scarsa manutenzione cittadina. 

“Il maltempo ci ha messo del suo, ma se si fosse organizzato per tempo un adeguato piano di manutenzione delle alberature – ha infatti spiegato – oggi non si sarebbe verificato il distaccamento di una grande porzione di un albero in località Campo dell’Oro che solo per un miracolo non ha causato l’ennesima tragedia. Questa volta a farne le spese è stata un autovettura di famiglia che è stata completamente demolita dal pesante ramo non appena la conducente la aveva parcheggiata negli appositi spazi. Senza colpevolizzare nessuno in particolare, mi chiedo se si fosse provveduto per tempo ad effettuare le necessarie potature, forse si sarebbe potuto evitare il grave sinistro che ha visto gli uomini della locale Caserma dei Vigili del Fuoco Bonifazi, ancora una volta protagonisti assoluti che con spirito di abnegazione sono immediatamente intervenuti sul posto per mettere in sicurezza l’area. Questo è l’ennesimo campanello di allarme che suona per segnalare una città abbandonata a se stessa, vittima della noncuranza ed indifferenza di una Amministrazione che ha aspettato quattro anni per mettere in programma, a ridosso delle prossime elezioni di maggio, forse qualche intervento manutentivo finalizzato alla tutela della sicurezza dei cittadini e mi riferisco in particolar modo al patrimonio stradale comunale, ai parchi cittadini, alla rete fognaria e qualche altra minuteria di poco conto. Non basta – ha aggiunto Mecozzi – bisognava intervenire da subito, passo dopo passo e tante criticità forse adesso sarebbero appartenute al passato invece che al presente. Lo spavento è stato grande, ma l’evento ha messo in luce anche la trascuratezza con la quale vengono a mancare i controlli su chi dovrebbe contribuire a fare della città un modello da esportare”. 

ULTIME NEWS