Pubblicato il

Marina di Carrara, Muore un giovane portuale investito da un fork lift

Filt, Fit e Uilt: "Ennesimo grave incidente sul lavoro che fa registrare ancora una volta una vittima"

Filt, Fit e Uilt: "Ennesimo grave incidente sul lavoro che fa registrare ancora una volta una vittima"

“Ennesimo grave  incidente sul lavoro che fa registrare ancora una volta una vittima”. È il commento delle segreterie nazionali di Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti dopo l’accaduto di ieri pomeriggio quando nel porto di Marina di Carrara un giovane lavoratore portuale è stato investito da un fork lift.

“Una nuova vittima sul lavoro – proseguono i sindacati – che si aggiunge, purtroppo, alle tante e troppe che da inizio anno hanno segnato il mondo del lavoro. Filt, Fit e Uilt manifestano cordoglio e vicinanza alla famiglia del lavoratore e nel contempo chiedono al governo ed a tutti gli enti preposti  “basta alle morti sul lavoro”. Bisogna intervenire in fretta sulle parti normative ancora incomplete per impedire di continuare a morire di lavoro. Le indagini faranno luce sulla dinamica e le responsabilità  sull’accaduto ma – tuonano le sigle – gli incidenti sul lavoro  devono essere oggetto di prevenzione continua e mirata affinché la salute e la sicurezza dei lavoratori venga anteposta a qualsiasi altra esigenza, per cui – concludono Filt, Fit e Uilt – invochiamo ed auspichiamo che tutte le parti in causa, traendo spunto da questo nuovo grave evento, trovino ed adottino gli accorgimenti volti a migliorare le condizioni di sicurezza”.

ULTIME NEWS