Pubblicato il

Lega, i sette punti fondamentali

Lega, i sette punti fondamentali

FIUMICINO – “Siamo stati presenti oggi in Consiglio comunale per dovere istituzionale e con lo spirito di servizio alla collettività. Dispiace aver constatato che per molti altri, invece, questa occasione sia stata una mera passerella mediatica o, peggio, un modo per coprire responsabilità di enti superiori che invece, da rappresentati comunali e municipali, ci si aspettava andassero esposte”. Lo affermano, in un comunicato,  i consiglieri della Lega Stefano Costa e Vincenzo D’Intino.(agg. 01/09 ore 9.52) segue

L’EMENDAMENTO. Al di là delle polemiche, per dare sostanza all’intervento della Lega e dare un senso concreto a questa assise, abbiamo presentato un emendamento all’ordine del giorno, sottoscritto anche dalla consigliera del Gruppo Misto Federica Poggio, Sette punti che riteniamo indispensabili, visti i tempi di attesa per la risoluzione del problema. (agg. 01/09 ore 10.20)

“SETTE PUNTI INDISPENSABILI”. 1) Istituzione di un tavolo permanente tra i Comuni interessati, Regione Lazio, Astral, Protezione civile ed autorità competenti, al fine di attuale un costante monitoraggio dell’opera, verificare lo stato di avanzamento dei lavori, e snellire i tempi necessari per fronteggiare eventuali criticità.
2) Istituzione di una postazione dei vigili del fuoco onde evitare rischiosi isolamenti della città di Fiumicino
3) Potenziamento dell’assistenza sanitaria e dei mezzi di soccorso (118), raddoppio delle auto mediche e presenza sul territorio di unità mediche di rianimazione
4) Consentire l’accesso al ponte della Scafa da via della Scafa ai soli mezzo di trasporto pubblico
5) Richiesta di interventi economici da parte della Regione Lazio per sostenere i costi straordinari che le amministrazioni locali dovranno affrontare, in particolare per il copro dei vigili urbani e per la Protezione civile comunale
6) Impegnare l’Astral ad effettuare i lavori nel minor tempo possibile prevedendo in tal senso anche la turnazione H24
7) Impegnare il Comune di Fiumicino a farsi promotore di un’azione legale nei confronti della Regione Lazio e dell’Astral per individuare le eventuali responsabilità sui mancati controlli, mancate manutenzioni ed esposizione dei cittadini ad un rischio inconsapevole”. (agg. 01/09 ore 11)

ULTIME NEWS