Pubblicato il

Ostia, centro storico allo sbando

Fiumicino. Lunedi prossimo manifestazione di protesta organizzata dall’associazione Ostiamor

Fiumicino. Lunedi prossimo manifestazione di protesta organizzata dall’associazione Ostiamor

OSTIA – Il Centro Storico alza la voce a batte i pugni sul tavolo: tra malamministrazione, deludente programmazione estiva, Ponte della Scafa a mezzo servizio e ordini di chiusura dei negozi per inadempienze municipali, commercio e turismo sono in ginocchio. L’ipotesi è di proporre una serrata di protesta contro l’amministrazione locale. (agg. 01/09 ore 11.55) segue

L’INCONTRO. L’appuntamento è fissato in piazza Anco Marzio per mezzogiorno di lunedì 3 settembre presso il Bar Sisto, esercizio commerciale divenuto emblema di un’amministrazione che non funziona con l’ordine di chiusura per tre giorni disposto per un’inadempienza  municipale. L’assemblea, alla quale sono invitati non solo i negozianti ma anche  professionisti e residenti stanchi del degrado in cui versa il cuore della cittadina balneare, sarà accompagnata da striscioni eloquenti. Gli slogan individuano, secondo l’associazione Ostiamor che riunisce le attività del Centro Storico, precise responsabilità: “X Municipio alla deriva: senza governo, senza progetto, senza  verde, senza spiagge, senza commercio”, oppure “Basta controlli persecutori: sempre più isolati da Roma e Fiumicino. Chi vuole svendere Ostia?” o anche “Commercio allo sbando: malamministrazione dove sono i sindacati? Paghi l’OSP e io ti chiudo”. (agg. 01/09 ore 12.20)

“NESSUNA PROPOSTA DALL’AMMINISTRAZIONE”. “L’amministrazione municipale – recita il volantino di convocazione – inerte unitamente alle Associazioni dei commercianti, non propone alcunchè, non offre alcuna soluzione”. L’assemblea oltre che votare la proposta di serrata, annuncerà l’organizzazione di un convegno sulle prospettive del commercio sul litorale romano.(agg. 01/09 ore 13)

ULTIME NEWS