Pubblicato il

"Viale Traiano, un cantiere aperto e abbandonato"

"Viale Traiano, un cantiere aperto e abbandonato"

Fiumicino. Interrogazione dell’opposizione

FIUMICINO – E’ stata presentata dai consiglieri di opposizione Mario Baccini, Alessio Coronas, Valerio Addentato e Roberto Severini una interrogazione urgente al Sindaco e all’assessore ai lavori pubblici per conoscere lo stato dell’arte e la documentazione sul cantiere aperto in Viale Traiano. (agg. 09/09 ore 9.15) segue

“TAGLIO DEGLI ALBERI, DANNO ECOLOGICO”. «Premesso che nel maggio scorso, in pieno periodo elettorale, è stato effettuato il taglio degli alberi piantumati in Viale Traiano – scrivono i quattro consiglieri – , con un danno ecologico per la città e i suoi abitanti e con un danno economico per le attività come denunciato dai pescatori del comparto sulla stampa locale.
Che il Comune aveva addotto come motivazione la malattia delle piante, promettendo contestualmente la ripiantumazione del verde e che il cantiere aperto in viale Traiano (come tantissimi altri nel comune) per la realizzazione di una nuova pista ciclabile non è stato ancora completato e i lavori sono fermi, così come del verde da sostituire non c’è nemmeno l’ombra. (agg. 09/09 ore 9.45)

I DISAGI. Ma i disagi per la cittadinanza sono enormi, gravando l’apertura del cantiere sull’agibilità nella mobilità già compromessa dai lavori sul ponte della Scafa e ponte Due giugno.
Chiediamo – spiegano nell’interrogazione urgente – quali saranno i tempi e i costi reali del completamento dell’opera secondo il progetto presentato e quali siano state le valutazioni di impatto ambientale di questa operazione e la documentazione relativa al completamento lavori». (agg. 09/09 ore 10.15)

ULTIME NEWS