Pubblicato il

Centrale unica, pubblicato l’avviso per le imprese

Centrale unica, pubblicato l’avviso per le imprese

L’amministrazione comunale deve realizzare  un elenco per l’affidamento dei lavori

SANTA MARINELLA – L’amministrazione comunale ha esternato un avviso pubblico per la formazione dell’elenco di imprese per l’anno anno 2018 relativo alla centrale unica di committenza, per l’affidamento dei lavori mediante procedura negoziata e per il contestuale aggiornamento dei singoli albi già istituiti dai Comuni facenti parte della stessa centrale unica di committenza. Infatti, con apposita determinazione dell’anno 2016, il Comune ha approvato l’avviso per l’aggiornamento dell’elenco delle imprese per l’affidamento dei lavori in economia. (agg. 12/09 ore 11.58) segue

LA PRESENTAZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE. A seguito della pubblicazione dell’avviso, numerose imprese hanno presentato la documentazione richiesta dal bando, per le specifiche categorie di opere pubbliche e secondo i requisiti posseduti al momento della richiesta. Successivamente, dopo la catalogazione delle imprese partecipanti, è stato formalmente istituito l’elenco delle imprese da cui attingere nel caso di avvio delle procedure negoziate. Nell’avviso era previsto l’aggiornamento dell’elenco all’inizio di ogni esercizio finanziario, e comunque entro il 31 gennaio di ogni anno. Inoltre è stato stabilito che gli operatori economici già iscritti negli elenchi sono tenuti a dichiarare, la persistenza dei requisiti generali ai fini del mantenimento dell’iscrizione e a presentare il Durc in corso di validità. (agg. 12/09 ore 12.30)

APPROVATO L’ELENCO DELLE IMPRESE. I Comuni di Trevignano Romano, Manziana Ladispoli posseggono i loro albi delle ditte che hanno fatto richiesta di inserimento, mentre il Comune di Santa Marinella ha successivamente approvato l’elenco delle imprese per gli operatori economici cui affidare i lavori effettuati sotto soglia, mediante procedura negoziata nell’ottica della semplificazione e della celerità dell’azione amministrativa, nel rispetto dei principi di efficacia, di imparzialità, parità di trattamento, trasparenza e proporzionalità previsti dallo stesso codice. Dunque, ora si rende necessario procedere all’aggiornamento dell’elenco per la stazione appaltante e procedere contestualmente e in via automatica all’aggiornamento degli albi già istituiti per i singoli comuni, da utilizzare in caso di appalti da condurre autonomamente, secondo quanto stabilito dal decreto. (agg. 12/09 ore 13)
 

ULTIME NEWS