Pubblicato il

Una lettera e un corteo per Pietro Mencarini

Una lettera e un corteo per Pietro Mencarini

Il Comitato per la riqualificazione di San Giorgio chiede al sindaco di ritirare le dimissioni. Manifestazione oggi alle 18 con partenza dalla Barriera San Giusto  

TARQUINIA – Una lettera al sindaco Pietro Mencarini per chiedergli di ritirare le proprie dimissioni; e una manifestazione, pacifica, fissata per oggi alle 18 con un corteo che partirà dalla Barriera San Giusto. È l’iniziativa organizzata dal Comitato per la riqualificazione di San Giorgio che invita tutti i cittadini vicini al sindaco Mencarini a partecipare al corteo in segno di solidarietà e appoggio all’operato del primo cittadino. (Agg. 12/09 ore 00.43) segue

LA LETTERA DEL COMITATO. «Dopo oltre 50 anni di abbandono, gli abitanti di San Giorgio pensavano di poter, finalmente, uscire da un incubo iniziato nel 1964. – si legge nella lettera del comitato –  A pochi giorni dall’approvare l’attuazione della delibera di giunta (all’unanimità) n.13 del 25/1/2018, che prevede l’applicazione della legge reg. n. 28/80, siamo di nuovo precipitati nell’angoscia, con la spada di Damocle che ci pende sulla testa, per le ordinanze di demolizione. Troppi si sono pronunciati contro questa delibera; tanti, finora, hanno, volutamente e subdolamente, lasciato intendere che l’enorme cifra, necessaria per le opere di urbanizzazione, sarebbe ricaduta sulla cittadinanza. Niente di più falso». 

«La stessa legge – spiega il comitato – prevede che, per i Comuni con una popolazione superiore a 10.000 abitanti, vedi Tarquinia, la Regione intervenga finanziando l’80% della spesa. Per il restante 20%, una parte, è già stata versata dai Lottisti di San Giorgio senza nessun riscontro da parte di chi ti ha preceduto. Tutti gli amministratori che si sono succeduti fino a maggio 2017 si sono ben guardati dall’evidenziare questa realtà e si sono trincerati dietro interessi, personali e non, facendo il gioco dei “poteri forti”». (agg. 12/09 ore 01.30)

L’APPELLO AL SINDACO. «Caro Sindaco, – scrive il comitato nella missiva –  vogliamo che tu sia il nostro Sindaco, perché contiamo su di te per affrancarci da una condizione di degrado e di abbandono e su di te fondiamo le nostre speranze. Con la conferma delle tue dimissioni ci lasceresti in pasto ai lupi che, in questo frangente, si stanno risvegliando e coalizzando per mettere ancora una volta i cittadini di Tarquinia contro i tarquiniesi di serie B residenti a San Giorgio. Resisti, torna sulla tua decisione e non arrenderti, come non ci arrendiamo noi contro questa sorta di “maledizione” che sembra non volerci abbandonare». «Ti preghiamo di affrontare il nemico, – concludono i cittadini di San Giorgio – prendendo il toro per le corna, risollevando le sorti di un territorio che costituisce un grave problema ambientale e, soprattutto, umanitario per la città di Tarquinia che tu devi continuare a governare». (Agg. 12/09 ore 02) 

ULTIME NEWS