Pubblicato il

Arrestato pusher del Tigullio

GENOVA – Proseguono i servizi antidroga del Commissariato Chiavari per contrastare l’illecito commercio di stupefacenti nel Tigullio, che ieri mattina hanno portato all’arresto di un chiavarese di 38 anni, già noto per i suoi precedenti come pusher. I poliziotti, attraverso un servizio di osservazione in abiti civili, hanno monitorato la zona dello stadio, nei pressi di un bar dove sono soliti sostare assuntori di stupefacente e dove già la scorsa settimana gli agenti avevano arrestato per spaccio un 50enne chiavarese (vedi nota stampa del 7 settembre).

 

NOTATO DURANTE UN APPOSTAMENTO

Durante l’appostamento, gli operatori hanno notato il 38enne dirigersi nel giardino interno del locale ed occultare in un cestino dei rifiuti un pacchetto di sigarette. L’uomo è stato avvicinato a più riprese da alcune persone, con cui ogni volta si è appartato, dopo aver prelevato qualcosa dal pacchetto nascosto. I poliziotti sono allora intervenuti, sequestrando 10 dosi di eroina custodite nel pacchetto di sigarette. L’arrestato è stato giudicato questa mattina in direttissima. Il giudice, nel convalidarne l’arresto, ha disposto la misura cautelare degli arresti domiciliari. (Agg.15/9 ore 20,25)

SANZIONATO UN ASSUNTORE

Nell’ambito di analoghi servizi del Commissariato Chiavari nel centro storico cittadino, i poliziotti hanno inoltre sanzionato quale assuntore di stupefacenti un 18enne di Lavagna, trovato in possesso di quasi 3 grammi di marijuana, ed hanno sequestrato 7 dosi di hashish, occultate da ignoti nella cavità di un albero insieme ad un bilancino di precisione.  (Agg.15/9 ore 20,31)

ULTIME NEWS