Pubblicato il

Progetto Musicoterapia a Fiumicino, arriva il progetto pilota di Edoardo Morello

Fiumicino. Partirà il prossimo 20 settembre in via Coni Zugna 56/E

Fiumicino. Partirà il prossimo 20 settembre in via Coni Zugna 56/E

FIUMICINO – Partirà il 20 settembre il primo progetto pilota di Musicoterapia nel Comune di Fiumicino. A volerlo l’associazione “Insieme con i disabili Onlus” che ospiterà i laboratori nella sua sede in Via Coni Zugna, 56/F. Un passo avanti importante verso una sempre più qualificata offerta di servizi alla persona con l’obiettivo della costruzione di un Centro Diurno che potrebbe finalmente realizzare il sogno di tanti genitori e tanti ragazzi che da anni si battono per questo. (agg. 19/09 ore 11.46) segue

IL PROGETTO. Il progetto è stato scritto da Edoardo Morello, Musicoterapista clinico, docente, con più di 20 anni di esperienza clinica con pazienti disabili, ed anche presidente della “Associazione Culturale CantodInizio” che ne curerà lo svolgimento fornendo il materiale didattico, il personale qualificato e la supervisione clinica. “Ho accettato con entusiasmo questo incarico di progettazione e supervisione – ha spiegato Morello – Ringrazio per questo il presidente Mauro Stasio e la vice presidente Elisabetta Fratini con i quali abbiamo già messo a punto un piano di lavoro che si snoderà lungo tutto l’anno scolastico 2018/2019 “. (agg. 19/09 ore 12.15)

I LABORATORI. I laboratori saranno condotti dalla Dott.ssa Elisa Surace (medico e musicoterapista) ed avranno cadenza settimanale. La Musicoterapia è una disciplina scientifica basata su interventi musicali ricettivi ed espressivi, personalizzati e certificati per generare benessere biopsicosociale e cambiamenti nel ristabilimento, mantenimento e miglioramento della salute in forma integrativa. Viene definita come “l’uso della musica e/o degli elementi musicali (suono, ritmo, melodia e armonia) da parte di un musicoterapeuta qualificato, con un utente o un gruppo, in un processo atto a facilitare e favorire la comunicazione, la relazione, l’apprendimento, la motricità, l’espressione, l’organizzazione ed altri rilevanti obiettivi terapeutici al fine di soddisfare le necessità fisiche, emozionali, mentali e sociali”. (Agg. 19/09 ore 12.45)

ULTIME NEWS