Pubblicato il

A Porta Livorno brilla la femminilità

A Porta Livorno brilla la femminilità

di GIAN MARCO TRICOMI

CIVITAVECCHIA – Grande successo a Porta Livorno per la 19^ edizione di ‘‘Frammenti’’. La serata, figlia della collaborazione fra il Comune, l’Atelier di Franco Ciambella, Il Mosaico di Giulio Castello e l’As.S.pro.Ha, ha visto sfilare alcune delle eccellenze dell’alta moda italiana, affiancate dalla musica di artisti di livello indiscusso scelti appositamente per raccontare le donne e tutte le sfaccettature che di esse possono essere colte grazie a serate del genere. Il programma dell’evento ha regalato al pubblico la schietta sensualità delle creazioni della Maison Luigi Borbone, che ha saputo parlare del corpo femminile talvolta con ironia, talvolta con eleganza, ma senza mai rinunciare alla provocazione; diverso discorso invece quello del Koscanyo Couture, il quale ha portato sulla passerella l’eccesso e la sfarzosità degli stili barocchi della sua Sicilia, senza però rinunciare alla femminilità dei corpi per i quali quei vestiti erano stati disegnati. Assolutamente degne di nota anche le prove degli allievi dell’accademia ABAV i quali, pur non osando quanto i loro colleghi, hanno saputo lasciare un’impronta d’eleganza e talvolta di ritrovata semplicità. Per quanto riguarda Franco Ciambella, probabilmente le sue creazioni sono state le più apprezzate della serata. Mai un particolare di troppo, o un dettaglio che rendesse la creazione eccessiva. Ancora una volta è stato riaffermato l’altissimo livello artistico delle sue sfilate. Quest’anno inoltre, l’alta moda è stata accompagnata dagli spezzoni musicali della voce lirica di Piero Mazzocchetti, assolutamente degna di nota la sua prova nell’esecuzione di “Malafemmena” di Totò, suonata dal maestro Giandomenico Anellino. Quest’ultimo ha poi dato prova delle sue doti di “uomo orchestra” esibendosi anche in solitaria, rendendo partecipe il pubblico del valzer che le sue dita sanno ballare con le corde di una chitarra. Ottime anche le interpretazioni della cantautrice NaElia, che ha pubblicato proprio l’8 marzo il suo secondo disco “A Piedi Nudi Sulla Terra”. Come lo stesso Franco Ciambella ha sottolineato al termine della serata, l’evento ha avuto non solo un importante impatto squisitamente culturale sulla città, ma anche benefico, dato che gli incassi delle donazioni – 1780 euro – verranno interamente devoluti all’As.S.pro.Ha.

ULTIME NEWS