Pubblicato il

A Torre Flavia la campagna per il riciclo dei telefoni cellulari

A Torre Flavia la campagna per il riciclo dei telefoni cellulari

LADISPOLI – Arriva anche a Ladispoli la mobilitazione a livello internazionale con lo scopo di indurre i cittadini a riciclare i loro telefoni cellulari usati. L’iniziativa, promossa dal Jane Goodball Institute (JGI), si svolgerà oggi a partire dalle 16 alla Palude di Torre Flavia, via Roma 141. Attraverso questa iniziativa JGI vuole sensibilizzare il pubblico generale su come il piccolo e semplice gesto di riciclare un telefono cellulare usato sottintenda al grande gesto di tutela e conservazione di alcuni habitat critici nel bacino del fiume Congo e di altri importanti habitat del pianeta. Molti dei metalli e dei minerali utilizzati per la produzione dei moderni telefoni cellulari vengono infatti estratti dai giacimenti localizzati in zone come il bacino del fiume Congo, habitat naturale dei minacciati scimpanzè. Il controllo di questi giacimenti ha inoltre portato nel corso degli anni a molti conflitti tra gli esseri umani, conflitti che ad oggi hanno causato la morte di 5 milioni di persone. E così proprio venerdì, a Torre Flavia, chi lo vorrà, potrà portare il proprio telefono cellulare usato per contribuire alla causa. (agg. 21/09 ore 10.30) segue

Perche riciclare i cellulari?

Un telefono cellulare contiene al suo interno preziosi e rari metalli quali lo stagno, il tungsteno, il tantalio (conosciuto anche come coltan). Tutti questi metalli provengono principalmente dalla Repubblica Democratica del Congo (DRC), in particolare da quella regione che ospita, nel bacino dello stesso fiume Congo, la popolazione geneticamente più importante di scimpanzé del mondo. (agg. 21/09 ore 11)

Perché la campagna per il riciclo dei cellulari

Il Jane Goodall Institute ha promosso la campagna di riciclo dei cellulari per ridurre l’accumulo di rifiuti tossici e la domanda di coltan e tantalio che possono essere recuperati dai vecchi dispositivi non più utilizzati. Con quanto ricavato dai cellulari riciclati l’istituto potrà sostenere le spese per l’istruzione dei bambini orfani che vivono presso “La casa del bambino di Sanganigwa”in Tanzania. (agg. 21/09 ore 11.30)

 

ULTIME NEWS