Pubblicato il

Clandestino nascosto nel portabagagli: due denunce

Clandestino nascosto nel portabagagli: due denunce

CIVITAVECCHIA – Favoreggiamento all’immigrazione clandestina. Di questo devono rispondere un cittadino italiano di origine tunisina ed un tunisino denunciati dalla Polizia di frontiera a seguito dei controlli sui mezzi e passeggeri della tratta Tunisi-Civitavecchia-Tunisi. Durante un servizio di ronda da parte del personale di bordo è stato infatti trovato nascosto nel portabagagli dell’auto con la quale i due si erano imbarcati a Tunisi un clandestino di nazionalità tunisina. Al momento dello sbarco lo straniero è stato quindi consegnato agli agenti della Polizia di frontiera che, diretti dallo dottoressa Lorenza Ripamonti, hanno avviato le indagini per risalire al proprietario del mezzo e ad eventuali passeggeri. Il clandestino, interrogato, ha dichiarato di aver cercato di passare la frontiera con la complicità del proprietario dell’auto e del suo accompagnatore, negando però di aver versato somme di denaro ai due. 

Dai riscontri effettuati, è risultato evidente che sia il cittadino italiano proprietario della vettura che il tunisino che lo accompagnava erano a conoscenza della presenza a bordo del clandestino cui era stata fornita anche una utenza telefonica per mettersi in contatto con uno di loro durante il viaggio e, successivamente, dopo lo sbarco a Civitavecchia. I due sono stati così denunciati per favoreggiamento all’immigrazione clandestina, mentre lo straniero, sprovvisto di documenti, è stato respinto. 

Sempre nell’ambito dei controlli frontalieri, stavolta all’imbarco per Barcellona, gli agenti di Polizia hanno arrestato un cittadino del Ghana: aveva con sè un titolo di viaggio che aveva insospettito gli operanti e che, a seguito di minuziosi controlli, è risultato palesemente falso.  

ULTIME NEWS