Pubblicato il

Rintracciata in Romania e arresta dalla Polizia di Stato di Udine, la cittadina rumena condannata per rapina e sequestro di persona

UDINE – Ieri, 26 settembre, la Squadra Mobile di Udine, in collaborazione con la Polizia di Frontiera di Roma – Fiumicino, ha dato esecuzione all’ordine di carcerazione, emesso nel mese di maggio 2018 dalla Procura della Repubblica di Udine nei confronti della 39enne cittadina rumena H.D.S.. La condanna alla pena di 5 anni, 10 mesi e 14 giorni, è stata emessa a seguito della condanna del tribunale di Udine, per i fatti occorsi a Camino al Tagliamento nell’aprile del 2011.

 

USAVANO VIOLENZA NEI CONFRONTI DELLE VITTIME

Gli eventi che hanno portato al provvedimento sono riconducibili al furto presso una civile abitazione, perpetrato assieme ad un connazionale. Durante il compimento del reato, i due complici usavano violenza nei confronti delle vittime, a cui rubavano denari e beni. Serrate indagini sono state messe in atto per arrivare all’identificazione dei colpevoli che, dopo una prima fase di custodia cautelare in carcere, sono stati collocati agli arresti domiciliari. L’evasione dell’uomo dagli arresti domiciliari nel dicembre dello stesso anno e successivamente anche quella della donna, hanno fatto perdere le tracce di entrambi. (Agg.27/9 ore 20,06)

 

INDAGINI SVILUPPATE IN COLLABORAZIONE CON LA DIREZIONE CENTRALE DELLA POLIZIA CRIMINALE INTERNAZIONALE

A seguito del provvedimento di condanna, le indagini sviluppate e portate a termine dalla Polizia di Stato di Udine, con il concorso della Direzione Centrale della Polizia Criminale, Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia, permettevano di rintracciare la condannata in Romania, dove veniva fermata in esito al Mandato di Arresto Europeo, predisposto dalla Procura di Udine. Attraverso le medesime procedure, lo scorso 11 settembre è stato arrestato anche il complice della donna, che ora è rinchiusa presso la Casa Circondariale di Rebibbia.  (Agg.27/9 ore 20,11)
 

ULTIME NEWS