Pubblicato il

Incentivi ed agevolazioni per i commercianti

Incentivi ed agevolazioni per i commercianti

È la proposta che l'Ascom fa al Pincio per favorire l’apertura di nuove attività nel centro storico e nei quartieri in sofferenza. Il vice presidente Antonio Palomba: "Evitare la desertificazione senza determinare problemi di risorse per l’amministrazione"

CIVITAVECCHIA – Sperimentare incentivi e detrazioni fiscali per favorire l’apertura di nuove attività nel centro storico. E magari, se il progetto funziona, estenderlo anche in alcuni quartieri periferici, proprio per far rivivere strade e zone oggi in sofferenza. È questa l’idea della Confcommercio Civitavecchia, anticipata dal vice presidente Antonio Palomba, che prende spunto anche dall’ultimo servizio di Civonline.it sullo stato di abbandono e sui problemi lamentati dei commercianti e dai residenti di via Trieste. (agg. 27/09 ore 7.18) segue

LA STRATEGIA DA ELABORARE. L’idea è quella di elaborare, insieme al Comune, una strategia per favorire proprio nuovi insediamenti commerciali nelle strade e nei quartieri dove, negli ultimi anni, le serrande sono state abbassate: in questo caso, ad esempio, si pensa ad agevolazioni nella tariffa dei rifiuti, per le insegne o l’occupazione di suolo pubblico. «Il tutto – ha spiegato Palomba – senza determinare problemi di risorse per l’amministrazione comunale. Quest’ultimo progetto sarebbe agevolato moltissimo se il Governo decidesse finalmente di avviare una riforma strutturale e pro-crescita attraverso l’introduzione della cedolare secca per le locazioni di immobili commerciali ed artigianali, consentendo di limitare il dilagante sfitto dei locali su strada e la desertificazione delle nostre città». (agg. 27/09 ore 8)

ZTL, LA RICHIESTA DI RISPOSTE DI CONFCOMMERCIO. E intanto la Confcommercio è in attesa di risposte da parte del Pincio anche a seguito della riunione di lunedì pomeriggio con l’assessore D’Antò sulla discussa ordinanza che prevede l’istituzione della Ztl e dell’isola pedonale in centro storico. Per Mauro Pagliarini, delegato al mercato per l’associazione, «l’Assessore, ascoltate le nostre osservazioni e motivazioni, si è reso disponibile soprattutto a verificare le condizioni per una disciplina meno restrittiva per via Stendhal e via Granari. Abbiamo comunque chiesto di essere aggiornati – ha concluso – su quelli che saranno i prossimi sviluppi». (agg. 27/09 ore 8.30)

ULTIME NEWS