Pubblicato il

Tarquinia, vasto incendio nella notte a Montericcio

Tarquinia, vasto incendio nella notte a Montericcio

Quattro ore di lavoro per i volontari Aeopc, Prociv comunale, Vigili del fuoco e Polizia

TARQUINIA – Vasto incendio nella notte in zona Montericcio, a Tarquinia. I volontari della Protezione civile Aeopc hanno lavorato per oltre quattro ore prima di avere ragione delle fiamme. (agg. 27/09 ore 9.06) segue

L’INCENDIO. Il vasto incendio ha interessato due  ettari di sterpaglie e canneti, ma poteva avere conseguenze più gravi. Attivati dalla sala operativa regionale, dopo la segnalazione di residenti e passanti, i volontari Aeopc sono intervenuti inizialmente con due squadre. Sul posto poi anche il Gruppo comunale e i Vigili del fuoco, oltre che la Polizia di Stato che ha fornito le necessarie informazioni lungo la strada. 

L’incendio,  molto esteso,  è stato spento con difficoltà anche a causa del forte vento. Le fiamme altissime si notavano infatti anche dall’autostrada. Alla fine ci sono volute quattro ore di intervento e cinque mezzi antincendio per domare le fiamme, che rischiavano di arrivare nelle vicine colture, o addirittura verso le complanari dell’autostrada. (agg. 27/09 ore 9.30)

IL COMMENTO DI SACRIPANTI. “E’ doveroso ringraziare chi nel corso della notte si è messo a disposizione per intervenire su questo incendio – afferma Alessandro Sacripanti, consigliere delegato all’antincendio dell’Università Agraria di Tarquinia-  che se lasciato correre avrebbe potuto creare ulteriori danni e disagi al territorio. Un grazie speciale va a tutti loro; ai volontari dell’Aeopc, del Gruppo comunale della Protezione Civile, ai Vigili del Fuoco e alla Polizia di Stato. Gli operatori sul posto – prosegue Sacripanti – sono stati allertati sia dalla Sala operativa regionale, che dalle numerose chiamate arrivate da cittadini che notavano le fiamme altissime anche dall’autostrada. Ci sono volute circa quattro ore di intervento e cinque mezzi antincendio per domare le fiamme, che a causa del forte vento avevano colpito circa due ettari di sterpaglie e canneti rischiando di arrivare nelle vicine colture, o addirittura verso le complanari dell’autostrada. Fare squadra con un volontariato unito – aggiunge il Consigliere Sacripanti – è importante e aiuta a risolvere con maggiore tempestività le diverse emergenze sul territorio, troppo spesso divergenze politiche inutili, anche volute da chi prima in un ruolo che non gli apparteneva ha gestito questo settore senza guardare oltre i colori. Il volontariato – prosegue il Consigliere delegato antincendio Alessandro Sacripanti – deve viaggiare insieme come ho sempre auspicato per il bene di tutta una comunità. L’intervento antincendio di ieri è la dimostrazione che essere uniti e lavorare in sinergia porta maggiore beneficio alla collettività. Mancano ancora pochi giorni alla fine della Campagna antincendio – conclude Sacripanti – ma si continuerà comunque a mantenere alto il livello di attenzione sul territorio. Grazie ancora a tutte le forze intervenute, dai volontari Aeopc, Gruppo comunale, Vigili del Fuoco e Polizia di Stato, ed invitiamo sempre tutti i cittadini a chiamare il 115 o 803555 in caso di avvistamento di un incendio”. (agg. 27/09 ore 10)

ULTIME NEWS