Pubblicato il

Un palazzo ‘‘terra di nessuno’’

Un palazzo ‘‘terra di nessuno’’

Fiumicino. A Parco Leonardo da tempo non viene neanche più protetto dalla sicurezza privata. Vetri infranti, effrazioni, degrado e incuria tra via del Perugino e via Giulio Romano. Allarme dei residenti: "In quel posto c’è una scuola materna e la stazione ferroviaria"

FIUMICINO – Vetri infranti, schegge pericolosamente a terra, incuria imperante, segni di effrazione. E’ lo scenario di abbandono dell’immobile tra via del Perugino e via Giulio Romano a Parco Leonardo. Ancor più preoccupante perché a ridosso di una scuola materna (l’Ic Colombo) e a due passi dalla stazione ferroviaria. (agg. 30/09 ore 7.58) segue

IL DEGRADO. Un crocevia di degrado intollerabile, in un (bel) quartiere che cerca faticosamente di trovare la propria identità, recuperando i servizi che merita e anche l’attenzione da parte delle istituzioni.
Numerosi vetri delle finestre su via Giulio Romano sono infranti e si scorgono danni sulle porte al suo interno. Inoltre l’edificio ha un ampio parcheggio annesso pieno di erbacce e senza nessun tipo di manutenzione.
Tutto di fronte la scuola materna Colombo e a pochi metri dalla Stazione di Parco Leonardo.
Su diversi lati ci sono segni di effrazione, il che potrebbe far pensare che qualcuno sia riuscito a scavalcare la recinzione e lo abbia potuto scegliere come sua dimora. E sul lato di via Giulio Romano sono visibili sacchi neri contenenti materiali di risulta, stoccati lì da diverso tempo.
La struttura, costruita nello stesso periodo di apertura dell’area residenziale, inizia ad avere le prime avvisaglie di decadimento con intonaci staccati e ruggine sugli infissi.
Infine, su tutti i lati dello stesso fabbricato dopo il crepuscolo c’è il buio assoluto in quanto lo stesso è privo di illuminazione al suo interno e al suo esterno. (agg. 30/09 ore 8.30) 

FABBRICATO IN ABBANDONO. Sui diversi campanelli presenti non c’è nessun soggetto o società e i cancelli sono chiusi con grosse catene e lucchetti. Su Google Maps risulta un marchio di abbigliamento. Dalle verifiche effettuate è emerso che la società di abbigliamento non lo utilizza da diversi anni.
Lo stabile è stato in possesso fino all’1 aprile 2017 della Compagnia Romana Fiumicino, una società immobiliare che lo ha “protetto” con la Securpol, un’agenzia di vigilanza privata. Dopodiché è stato abbandonato al suo destino – o almeno così sembra – e al momento non risultano altre società incaricate nel controllarlo o gestirlo. Tuttavia chi sia il proprietario dell’edificio non siamo riusciti a saperlo.
Intanto è ricettacolo di animali, sottoposto a vandalismi e possibile ricovero di senza tetto o malintenzionati. In attesa di novità i residenti che hanno a cuore la vita di Parco Leonardo si domandano quando verrà ripristinato l’uso corretto o quantomeno la vigilanza dell’immobile. Garantire la proprietà privata è un dovere delle istituzioni, ma non a scapito della vivibilità del quartiere.(agg. 30/09 ore 9)

ULTIME NEWS