Pubblicato il

Don Ciotti celebra i 40 anni de Il Ponte

Don Ciotti celebra i 40 anni de Il Ponte

di FEDERICA CONGIU

CIVITAVECCHIA – Sono passati quarant’anni dalla nascita de ‘‘Il Ponte’’, il centro di solidarietà accessibile a tutti, senza scopo di lucro e con il solo obiettivo di prevenire e risolvere problematiche sociali e in particolare la tossico dipendenza. Per celebrare  la ricorrenza si è tenuto oggi un evento dal grande valore simbolico con ospite don Luigi Ciotti. La manifestazione dedicata a questo importante traguardo ha visto raccolti i cittadini, le autorità, la capitaneria di porto, i rappresentanti istituzionali del territorio come il vicesindaco Lucernoni, il consigliere regionale Tidei, il deputato Battilocchio fino al direttore della Asl Quintavalle, la Fondazione Cariciv con la presidente Sarracco, le varie associazioni di volontariato del comprensorio e le portavoce del territorio alla conferenza regionale del volontariato Anna Battaglini e Rossella De Paolis.
Il tema trattato, ‘‘Da problema.. a risorsa’’, voluto da Don Egidio Smacchia, recentemente scomparso e ricordato con caloroso affetto, voleva rammentare come ogni essere umano possieda delle capacità e la forza per il raggiungimento di intenti nella vita, a prescindere dalla condizione fisica,  mentale o sociale. 
«Non si può e non si deve tacere di fronte a verità scomode sulle quali siamo chiamati ad intervenire – ha affermato Don Luigi Ciotti, presidente dell’associazione Libera –  il mio, vostro dovere è quello di essere capaci a cogliere le positività e le cose belle, valorizzandole,  incoraggiandole e sostenendole; Bisogna avere il coraggio di non adattarsi e dobbiamo prendere le distanze dagli speculatori della paura perché siamo chiamati a portare il nostro contributo». 
Durante lo svolgersi dell’evento, tra i vari contributi,  ha portato alla riflessione,  la proiezione del video ‘‘Se fosse tuo figlio’’, il quale basandosi sul tema attuale dell’immigrazione, è riuscito a far capire come, in questo contesto, bisogna essere più sensibili verso il prossimo. 
L’associazione ‘‘Il ponte’’, che dal 1978 si mette al servizio delle necessità dei più sfortunati, è riuscita ad ottenere l’emissione di un francobollo con la propria immagine.

ULTIME NEWS