Pubblicato il

Santa Severa, in 50 con guanti e rastrello

Un esercito ecologista capitanato da sindaco e assessori ieri ha ripulito il centro  e le arterie limitrofe Tidei: «Un segno tangibile per chi imbratta la città»

Un esercito ecologista capitanato da sindaco e assessori ieri ha ripulito il centro  e le arterie limitrofe Tidei: «Un segno tangibile per chi imbratta la città»

/SANTA MARINELLA – Una cinquantina di persone tra volontari, addetti alla Gesam, la società che ha in appalto il servizio di raccolta differenziata, consiglieri comunali, assessori, delegati e i volontari della Protezione civile e della Pro loco di Santa Severa, a cui si sono aggiunti il sindaco Pietro Tidei e il suo vice Andrea Bianchi, hanno provveduto ieri pomeriggio a ripulire completamente il centro di S. Severa e le arterie limitrofe. Muniti di sacchi, rastrelli, guanti e contenitori per il verde, l’esercito ecologista si è diviso in gruppi ed ognuno ha provveduto ad asportare dalla strada e dalle aree adiacenti ai villini storici, foglie, rami, sacchi di plastica e ogni tipo di rifiuto. (agg. 29/09 ore 5.40) segue

RIPULITE DIVERSE ZONE DI SANTA SEVERA. Sono state inoltre ripulite la zona 167, le strade che portano al castello e i vialetti della zona commerciale, quella maggiormente frequentata da turisti e residenti. «Una iniziativa che mi auguro che venga ripetuta con costanza – commenta il delegato per Santa Severa Italo Donnini – ringrazio tutti i volontari che hanno partecipato alla raccolta dei rifiuti ed in particolare il sindaco Tidei e il suo vice Bianchi, che hanno dimostrato una grande sensibilità verso il decoro della nostra frazione. A Santa Severa, la pulizia di questo territorio è una priorità, perché presentare ai villeggianti e ai turisti una località pulita, significa che l’amministrazione ha a cuore il rispetto dell’ambiente». Appena tornato dalle sue vacanze in Grecia, il primo cittadino, ha messo i guanti e insieme ai volontari si è dedicato alla raccolta del fogliame. (agg. 29/09 ore 6)

IL COMMENTO DI TIDEI. «Una faticaccia che ho fatto volentieri – afferma il 74enne Pietro Tidei – piegarsi in due per raccogliere le foglie, alla mia età, non è facile, comunque credo di aver dato lezione a qualche giovane virgulto presente a questa iniziativa. Questa amministrazione sta dimostrando grande attenzione verso la pulizia della sua città e di Santa Severa. Da un paio di mesi andiamo costantemente sul territorio a raccogliere i rifiuti che quei cittadini con scarso senso civico gettano in ogni angolo della città. Dobbiamo dare un segno tangibile a questi sporcaccioni, facendogli capire che ognuno deve fare la sua parte per avere una città pulita». (agg. 29/09 ore 6.30)

ULTIME NEWS