Pubblicato il

Italcementi, Frascarelli: ''Un milione di euro di lavori a un ditta di Bergamo''

Duro intervento del vice coordinatore locale di FI 

Duro intervento del vice coordinatore locale di FI 

CIVITAVECCHIA – «Un milione di euro di lavori affidati ad un’azienda di Bergamo, la Longhi srl». A lanciare l’allarme è il vice coordinatore locale di Forza Italia Giancarlo Frascarelli che torna sulla vicenda ‘‘Italcementi’’e sui lavori dello smantellamento dell’area. «Avevamo cercato di sensibilizzare la politica tutta per cercare di spronarla a ragionare con quest’azienda tedesca – ha spiegato l’azzurro – perché il sentore era che stessero per iniziare i lavori di smantellamento e dai rumors e dalle aziende che si erano rivolte a noi l’azienda non aveva avuto alcuna intenzione a interpellare il mondo del lavoro del nostro comprensorio, le nostre aziende cittadine che hanno le carte in regola per poter effettuare lo stesso lavoro che oggi – ha incalzato Frascarelli – sta svolgendo, ha affisso qui il cartello che indica l’inizio dei lavori, una srl: un’azienda di Bergamo. Quest’azienda ha preso in carico un bellissimo appalto per l’importo complessivo di 1 milione di euro».

Frascarelli si rivolge al Sindaco che aveva rassicurato sul fatto che avesse sensibilizzato l’azienda a prendere in considerazione le imprese locali. L’azzurro chiede a Cozzolino se le aziende non dovessero essere tutelate «da lei che è il primo cittadino, da lei che è l’unico soggetto che ragione con la ex Italcementi, perché – prosegue il vice coordinatore – mi dicono che ci sono stati anche incontri addirittura in Germania allora chiediamo a lei, quale garanzia ha dato alle aziende locali se questo milione di euro lo incasserà, guadagnerà e porterà probabilmente nella propria città un’azienda di Bergamo, la Lombi srl? C’è crisi – ha tuonato Frascarelli – e quando si sa che inizia dopo tanti anni lo smantellamento dell’ex Italcementi io credo che la politica tutta si debba interrogare, impegnare e battere i pugni sul tavolo per portare lavoro nella nostra città e nel nostro comprensorio».

ULTIME NEWS